GROTTAMMARE – Di seguito una nota del sindaco di Grottammare, Enrico Piergallini.

La morte di Gabriele Brancatelli addolora tutti noi.

Non è morto soltanto un amico, ma un importante operatore culturale del territorio. La sua passione lo spinse a costruire un vero e proprio patrimonio cinematografico e documentaristico costituito principalmente da Vhs e Dvd nella storica mediateca di San Benedetto “Night and day”.

Quando chiuse la propria attività, non scelse la strada più semplice e scontata, quella cioè di smembrare la propria raccolta, per venderla a pezzi e guadagnarci sopra; intraprese piuttosto la difficile avventura di mettere la propria preziosa collezione a disposizione delle istituzioni pubbliche del territorio.

Iniziò così la sua storia con Grottammare: sulla raccolta di Gabriele fu costruita la Mediateca comunale che, soprattutto nei primi anni, fu un centro culturale importantissimo per la provincia.

Oggi la collezione di Gabriele, un tesoro di oltre 10 mila titoli, è proprietà dell’associazione Blow up. Insieme a loro, l’Amministrazione comunale raccoglierà l’eredità materiale e culturale di Gabriele, la sua passione per il cinema, la sua maniacale passione per la conservazione, attraverso l’attività futura della Mediateca.

Un uomo non muore del tutto, se ha lasciato nella sua vita tracce che indichino una giusta direzione verso la quale potranno incamminarsi le nuove generazioni.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.