TERAMO – Il Comando Provinciale di Teramo, nell’ambito dell’intensificazione estiva dei servizi di vigilanza sul territorio, ha disposto controlli straordinari che hanno riguardato l’intera provincia nella notte tra il 13 e il 14 agosto.

I servizi sono stati eseguiti da personale delle tre Compagnie Carabinieri dipendenti (Teramo, Alba Adriatica e Giulianova).

“Particolare attenzione è stata rivolta alla somministrazione di bevande alcoliche ai minori, un fenomeno del quale non è possibile quantificare la diffusione, ma che dal termine del lockdown desta particolare preoccupazione tra le famiglie e a livello sociale, soprattutto lungo la costa adriatica – affermano dall’Arma abruzzese – Durante i controlli agli esercizi pubblici non sono state riscontrate violazioni delle norme di contenimento del contagio, ma i Carabinieri della Compagnia di Giulianova hanno denunciato il gestore di un bar per aver somministrato alcol a un minore di 16 anni e sanzionato amministrativamente il titolare di un locale di intrattenimento per avere servito birra a quattro minori”.

“Gli stessi militari hanno inoltre denunciato per spaccio di sostanze stupefacenti un pregiudicato colto in possesso, a Pineto, di 60 grammi di marijuana” concludono dal Comando Provinciale di Teramo.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.