SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Nella serata tra il 10 e 11 agosto Forze dell’Ordine in azione in Riviera.

Controlli a San Benedetto per la notte di San Lorenzo e diverse le segnalazioni, anche curiose in qualche caso, giunte al 113.

Dalla Questura raccontano: “A San Benedetto del Tronto ci sono stati diversi interventi per le pattuglie del Commissariato già dal pomeriggio, con un cliente di un bar avvezzo a consumare il caffè senza pagare. Lui si era già allontanato e, a quel punto, il poliziotto di turno al 113 ha esortato il gestore del locale a non servire più nulla a quella persona, qualora si fosse ancora presentata lì. Altro intervento è avvenuto di sera presso uno chalet, ove erano segnalati alcuni ragazzini intenti danneggiare la postazione di salvataggio del bagnino. Gli agenti non hanno appurato nulla di strano, ma solo una ragazzina che, forse per ammirare meglio le stelle, si era arrampicata sul baldacchino e, facendo leva con un piede, aveva provocato la rottura di una fascetta da meccanico, usata per fissare al manufatto un cartellone pubblicitario – si legge nella nota diffusa dalla Questura – Non è mancata al 113 neppure la segnalazione di musica ad alto volume in prossimità di Viale de Gasperi, ma la Volante del Commissariato non ha sentito nulla. Spegnendo il motore dell’auto gli investigatori hanno accertato che quei suoni provenivano dall’area dell’Albula, risalendo poi alle discoteche sul lungomare anche grazie al contatto avuto con il guardiano del faro. La pattuglia si è recata dai gestori dei locali, che hanno ridotto l’audio delle casse“.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.