SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Un cartello di protesta è stato issato davanti al cantiere della Ex Scuola Curzi fra via Golgi e via Voltattorni, dove verrà costruita una palazzina residenziale. “24 alberi abbattuti per 20 appartamenti. Vergogna” recita la scritta. Lunghe sono state le polemiche negli scorsi mesi sulla vendita dell’ex scuola che vede coinvolto, fra le società acquirenti, anche Mirco Assenti, cugino di primo grado di Andrea Assenti, ex vicesindaco e assessore ai Lavori Pubblici e Patrimonio comunale della Giunta Piunti a San Benedetto e ora candidato alle Elezioni Regionali  delle Marche del 20 e 21 settembre.

 

QUI POTETE LEGGERE TUTTI GLI ARTICOLI SULLA VICENDA EX SCUOLA CURZI

 

 

 


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.