SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Nella notte tra l’8 e il 9 agosto in azione le Forze dell’Ordine lungo la Riviera.

Locali sotto osservazione, controlli costanti.

Ancora una nottata da pienone, ormai a ridosso del Ferragosto. “Confusi” tra il popolo della Movida c’erano pure le forze dell’ordine, tra poliziotti, carabinieri, finanzieri e vigili urbani che, in base a uno specifico dispositivo operativo che si sta dimostrando efficace, erano coordinate da due funzionari della Questura, scesi in campo.

Dalla Questura affermano: “A San Benedetto del Tronto ha sortito il suo effetto il continuo pressing delle forze dell’ordine vicino ai locali più affollati, in particolare le discoteche sul lungomare, tant’è che non si sono registrati episodi cruenti – aggiungono – Solo qualche lite tra coppie di fidanzate o tra amici, subito smorzate dagli addetti alla security, che hanno prontamento chiesto l’intervento delle forze dell’ordine. C’erano anche le pattuglie del Reparto Prevenzione Crimine Piemeonte che, insieme a quelle del Commissariato, sono state supportate fin dalla mattina da un elicottero della Polizia di Stato, giunto dal Reparto Volo di Pescara”.

La Questura dichiara: “I poliziotti sono intervenuti presso alcuni locali poiché al 113 era stata segnalata sul posto la presenza di persone assembrate. In realta era tutto sotto controllo, con gli avventori a distanza di sicurezza tra loro”.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.