SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Il Partito Democratico, in vista delle prossime elezioni Regionali che si terranno il 20 e 21 settembre 2020, ha presentato questa mattina la nuova sede elettorale in via Curzi 51, a San Benedetto del Tronto.

E’ stata l’occasione per conoscere più da vicino i candidati di centrosinistra alla presidenza del Consiglio Regionale, per questa tornata elettorale. Il segretario provinciale Matteo Terrani, ha introdotto la cerimonia di inaugurazione, alla quale hanno partecipato Maurizio Mangialardi, Sindaco di Senigallia e candidato governatore; Anna Casini, vicepresidente Regione Marche; Paolo D’Erasmo per dieci anni sindaco di Ripatransone e per quattro anni presidente della Provincia; Augusto Curti, sindaco di Force che ha vissuto in prima linea il dramma del sisma e Valeria Cardarelli, 29enne laureata in filosofia, giovane militante di centrosinistra.

Presente anche l’ex sindaco di San Benedetto Giovanni Gaspari, che ha speso belle parole per il candidato governatore Mangialardi: “Sono a sostegno di Maurizio: sia il lavoro che ha svolto a Senigallia, sia il suo operato da governatore dell’ANCI, sono stati notevoli e in regione abbiamo bisogno di persone come lui, che siano in grado di legiferare, senza rabbia o rancore”. Della stessa opinione il capogruppo del PD Antimo Di Francesco: “Solo con una visione del futuro e la progettualità si potranno ottenere ottimi risultati”.

Augusto Curti, sindaco di Force, ha affermato: “Oltre al grande problema della burocrazia, vi è quello di un’amministrazione comunale totalmente immobile che, in questi ultimi anni, ha fatto aumentare il dislivello tra Senigallia e San Benedetto, con la prima che a discapito della seconda rappresenta il turismo delle Marche”. “La squadra è forte e abbiamo tanta voglia di lavorare – dice l’ex presidente della Provincia Paolo D’Erasmo – per farlo dobbiamo partire dalle esigenze dei cittadini, andando piazza per piazza”.

Si è poi presentata la nuova candidata dei Dem Valeria Cardarelli, che porta una ventata di rinnovamento al partito: “Mi sono posta una domanda: cosa dovrebbe spingere un giovane al giorno d’oggi ad avvicinarsi alla politica? A mio avviso occorrono spazi, cultura e contenuti che non vanno divulgati solo con gli hashtag o gli slogan sui social, bensì mediante ragionamenti politici basati su valori concreti”. “Avere un’ interlocuzione con i giovani è fondamentale – prosegue la vicepresidente della Regione Anna Casini – Noi con questa squadra mettiamo in campo obiettivi, qualità e competenza. Cose che mancano nell’altra coalizione di centrodestra”.

Infine ha preso la parola Maurizio Mangialardi: “Se guardiamo la differenza tra la San Benedetto di Giovanni Gaspari e quella di oggi, notiamo che la città è tornata ad essere provinciale, isolata e senza un’ottica futura. Sulla carta non ci sarebbe competizione con Senigallia, eppure siamo passati in vantaggio in termini di presenze turistiche. Ci sono molti nodi da sciogliere come la sanità o la terza corsia dell’autostrada ed ora che ci sono le risorse dell’Europa, non lasciamole in mano ai sovranisti incompetenti”.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.