SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Un momento conviviale e di confronto quello che ha visto protagonisti i presidenti della Sambenedettese calcio, Domenico Serafino e dell’Unione Rugby San Benedetto, Edoardo Spinozzi.

Il presidente Serafino ha voluto conoscere l’impianto “Nelson Mandela” costruito appena cinque anni fa per il club che disputa il campionato di C1 Nazionale e che al suo attivo ha oltre 140 tesserati che vanno dall’under 6 fino agli “Old” dall’alto dei loro 80 anni.

“Come ho detto amo questa città – spiega il presidente Serafino -, mi piace vivere il territorio e il calore delle persone. Lo sport è un motore importante per il tessuto sociale: unisce, crea sinergie e concretizza idee. Per questo è fondamentale conoscere tutte le realtà che insistono sul territorio per condividere le esperienze e crearne di nuove”.

“In tanti anni – ha detto il presidente Spinozzi – è la prima volta che la Sambenedettese con il massimo esponente del club, tra l’altro, si interessa alla conoscenza delle altre realtà sportive del territorio e questo ci fa enormemente piacere. Noi siamo un club che ha insiti i valori dell’amicizia e della condivisione e ci mettiamo a disposizione per realizzare insieme iniziative tanto sportive, quanto sociali”.

Nella foto un “terzo tempo” speciale con i due presidenti che si scambiano maglia e palla ovale.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.