GROTTAMMARE – Una nuova disinfestazione straordinaria antizanzare è in programma a Grottammare per venerdì notte, 7 agosto.

L’intervento verrà realizzato a tappeto su tutto il territorio comunale. In caso di pioggia, sarà rinviato.

Nel corso della stagione riproduttiva delle zanzare, l’Amministrazione comunale anche quest’anno ha previsto l’esecuzione di interventi extra di disinfestazione in abbinamento ai periodici trattamenti ordinari che vengono eseguiti sulle aree pubbliche.

Questo tipo di intervento, tuttavia, produce la massima efficacia se accompagnato da comportamenti puntuali attuabili da ogni cittadino, come: trattare i tombini del proprio cortile ogni 7-10 giorni, da giugno a fine ottobre, con specifici prodotti larvicidi biologici che si possono trovare in farmacia, nei consorzi agrari o nei negozi specializzati in prodotti per l’agricoltura; chiudere i bidoni degli orti con un coperchio, una zanzariera o un nylon ben teso; eliminare dalle aree esterne i contenitori inutili; tenere capovolti gli annaffiatoi, i secchi, i sottovasi, le bacinelle e qualsiasi contenitore che possa riempirsi di acqua piovana; non lasciare che l’acqua ristagni sui teli utilizzati per coprire cumuli di materiale e legna; non lasciare che l’acqua ristagni nelle piscine scoperte o sui teli di copertura.

Durante il tempo della disinfestazione – all’incirca dalla mezzanotte di venerdì 7 alle prime ore di sabato 8 agosto – i cittadini sono invitati a seguire le seguenti disposizioni: non sostare in ambienti aperti durante il trattamento; tenere le finestre chiuse; tenere al riparo gli animali domestici; evitare di stendere la biancheria; evitare di lasciare derrate alimentari all’esterno; evitare parcheggi di autovetture o altri mezzi che possano ostacolare il passaggio dei mezzi autorizzati alle operazioni di disinfestazione.

“L’attenzione e l’impegno di tutti noi possono fare la differenza – sottolinea l’assessore alla Sostenibilità Ambientale, Alessandra Biocca – L’ente garantisce l’esecuzione di interventi di disinfestazione sulle aree pubbliche, ma è fondamentale adottare anche nelle proprie case comportamenti corretti, a partire dai trattamenti larvicidi, sia per evitare il diffondersi degli insetti, sia per proteggersi. La collaborazione dei cittadini rende ancor più efficace il trattamento che è necessario per un’attenzione ulteriore alla salute e alla vivibilità degli spazi aperti”.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.