SAN BENEDETTO DEL TRONTO – “Nelle ultime settimane stiamo subendo diversi furti di olio vegetale esausto, che responsabilmente voi cittadini differenziate nelle vostre case e versate nei contenitori stradali Olivia”.

Questa la denuncia fatta da Adriatica Oli che parla di episodi accaduti fra Marche e Abruzzo, anche in Riviera.

“Da anni Adriatica Oli collabora con Comuni e Municipalizzate per sostenere questo vostro impegno verso l’ambiente, avviando l’olio esausto al recupero per trasformarlo in nuove risorse garantendo la tracciabilità di tutta la filiera – dichiara la società in una nota –  Furti come questi rischiano di mettere in difficoltà la sostenibilità del servizio e la legalità di un intero settore. Chiediamo quindi il vostro aiuto nel sorvegliare i contenitori Olivia e nel segnalarci la presenza di eventuali automezzi volutamente anonimi avvistati nei pressi dei contenitori”.

I furti per ora sono stati individuati nei comuni di Montesilvano, Pescara, San Benedetto del Tronto, Grottammare, Civitanova Marche, Porto Recanati, Castelfidardo, Ancona e Jesi.

“Inviateci qualsiasi tipo di segnalazione, anche anonima (al numero 0733.229080 o via WhatsApp al 340.5689180), così da fornire agli organi di Polizia tutte le informazioni che potrebbero essere utili a individuare automezzi non autorizzati a svolgere questo servizio e a sconfiggere questi reati – concludono dall’azienda – Per il bene comune e per il rispetto della legalità, oltre che per la tutela dell’ambiente, è importante che l’olio sia gestito solo da aziende autorizzate che rispettano tutte le normative”.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.