SAN BENDETTO DEL TRONTO – Giorgio De Vecchis, leader di Ripartiamo da Zero, gruppo di opposizione in consiglio comunale a San Benedetto, sta per ufficializzare la sua candidatura in Regione in appoggio al candidato presidente del centrodestra Francesco Acquaroli.

L’ufficialità dovrebbe arrivare la prossima settimana. Dopo alcune settimane di incertezza, infatti, in cui De Vecchis è stato contattato sia da forze di centrosinistra che di centrodestra, recentemente avrebbe deciso di appoggiare il candidato presidente di Fratelli d’Italia, nonostante negli ultimi anni le posizioni del consigliere comunale siano state di forte critica nei confronti di alcuni esponenti sambenedettesi del partito della Meloni, fra cui lo stesso Andrea Assenti, ex assessore della giunta Piunti e altro candidato di centrodestra a San Benedetto. Motivo per cui, la posizione del consigliere, nonostante la candidatura, dovrebbe rimanere immutata: ovvero ben salda all’opposizone della maggioranza Piunti.

De Vecchis, infatti, dovrebbe presentarsi senza bandiere di partito alle spalle, ma bensì con una lista civica, ovvero “Movimento per le Marche”, in cui recentemente sono confluiti anche personaggi politici fuoriusciti dal Movimento 5 Stelle come Giacomo Manni e Masha Parisciani, che proprio pochi giorni fa (clicca qui) hanno presentato l’adesione dei loro comitati comitati “AttivaMarche” e “Obbiettivo salute piceno” alla lista “Movimento per le Marche”.

Proprio l’argomento Sanità sarebbe il grimaldello che ha convinto De Vecchis a scendere in campo: il consigliere infatti, negli ultimi due anni almeno è stato uno dei più strenui oppositori della politica sanitaria e di edilizia ospedaliera del Governatore uscente Luca Ceriscioli, opponendosi con forza alla costruzione dell’ospedale unico a Pagliare. E proprio la Sanità sarà uno degli argomenti più caldi delle imminenti elezioni.

 


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.