FERMO – Una “bravata”, per non dire idiozia, che stava costando molto caro ad un giovane alle prime ore del 26 luglio.

Intorno all’1.30 la Guardia Costiera di San Benedetto è intervenuta al largo di Lido Tre Archi nel Fermano. La Capitaneria di Porto sambenedettese era stata allertata dalla Questura di Fermo. Una telefonata era giunta alle Forze dell’Ordine dove era segnalata la presenza al largo di un pedalò con a bordo un 22enne che stava imbarcando acqua.

La motovedetta Cp 843 ha raggiunto il pedalò e recuperato il giovane, di origine nordafricana, riportandolo in salvo al porto di Porto San Giorgio.

“Fortunatamente nessuna conseguenza grave per il 22enne – affermano dalla Capitaneria – non è stato necessario l’intervento dei sanitari”.

Dai successivi accertamenti è saltato fuori che il giovane era andato in acqua con il pedalò “per scherzo” mentre due suoi amici erano a riva intenti a pescare.

 


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.