TERAMO – Nel pomeriggio di oggi, 23 luglio, i Carabinieri della Stazione di Castelnuovo Vomano, in collaborazione coi colleghi della Stazione di Teramo, hanno arrestato un uomo di 45 anni, di Cermignano, per atti persecutori e minacce nei confronti dell’ex compagna.

Dall’Arma aggiungono: “La donna, esasperata dalle continue minacce e dalle botte prese dal compagno dopo averlo lasciato, ha deciso di denunciarlo ai Carabinieri, i quali, in seguito agli accertamenti effettuati e alle testimonianze raccolte, hanno poi dettagliatamente riferito il tutto all’Autorità Giudiziaria di Teramo. Il Gip, quindi, concordando con i risultati investigativi conseguiti dai militari dell’Arma, ha emesso apposita ordinanza di custodia cautelare affinché l’uomo venga posto nella condizione di non nuocere ulteriormente alla sua ex compagna – i militari aggiungono – Per questo motivo, dopo le formalità di rito in caserma, è stato accompagnato agli arresti domiciliari presso la sua abitazione, dove vi rimarrà a disposizione dell’Autorità Giudiziaria. La vittima ha documentato, giorno per giorno, con video e fotografie, poi acquisite dai Carabinieri, le lesioni che le infliggeva il suo aguzzino, il quale, di recente, l’aveva anche minacciata di morte”.

Dall’Arma proseguono: “Ed in effetti a casa dell’ex compagno i Carabinieri hanno trovato tre spade, due pugnali, una sciabola, una katana, una baionetta, dodici coltelli di varia foggia e tipologia e una pistola scacciacani priva di tappo rosso. Le armi bianche, tutte illegalmente detenute, sono state poste sotto sequestro e l’uomo è stato quindi denunciato anche per detenzione abusiva di armi”.

“La perquisizione domiciliare ha permesso di rinvenire a casa dell’arrestato una piccola serra di marjuana, che è stata posta anch’essa sotto sequestro” concludono i militari abruzzesi.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.