SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Una serata all’insegna della solidarietà si è svolta pochi giorni fa a Marina di Altidona, a sostegno del reparto di Oncologia del Madonna del Soccorso.

L’Associazione Bianco Airone Pazienti Onlus, nella persona di Ornella Vallesi, Direttore della sezione Regione Marche , ha organizzato sabato scorso 18 luglio a Villa Tatiana – Marina di Altidona, una cena di solidarietà e raccolta fondi per l’acquisto del DigniCap – macchinario indispensabile per il reparto di oncologia dell’ospedale  Madonna del Soccorso.

Ornella Vallesi afferma che, per  molti pazienti, la caduta dei capelli è uno degli effetti collaterali più devastanti del cancro. L’alopecia causata dalla chemioterapia non è un problema marginale, ma ha una valenza simbolica importante per la donna. DigniCap restituisce alla donna sicurezza, dignità e socialità. Il costo dell’apparecchiatura è di circa 30 mila euro. Si auspica che l’ obiettivo, alquanto ambizioso venga raggiunto in breve tempo, grazie alla generosità dei donatori. Questa serata è la prima di una lunga serie di eventi programmati al raggiungimento del traguardo prefisso: “il DigniCap nel reparto di oncologia di San Benedetto del Tronto”.

 La Dottoressa Francesca Giorgi primario di Oncologia dell’Area Vasta 5 , nel suo intervento ha spiegato il funzionamento tecnico del DigniCap, un casco che, raffreddando il cuoio capelluto, evita la maggior parte della caduta dei capelli, indotta dalla chemioterapia, già usato con successo da migliaia di pazienti in tutto il mondo, anche in Italia da diversi anni.

In rappresentanza del Sindaco Pasqualino Piunti e dell’Assessore alle Politiche Sociali Emanuela Carboni del comune di San Benedetto,  era presente il Consigliere Mariadele Girolami, che nel suo intervento ha sottolineato l’egregio lavoro che da anni l’Associazione Bianco Airone svolge con diverse attività nel territorio guadagnandosi il titolo di Faro nel Piceno. La stessa amministrazione ( politiche sociali) ,  riconoscendo la validità dell’operato, sostiene volentieri le attività dell’Associazione anche attraverso la concessione di contributi. Un ringraziamento alla responsabile Vallesi ed ai suoi volontari, per l’abnegazione e dedizione  profuse quotidianamente tra i pazienti del territorio. Ha partecipato  alla serata anche l’Assessore alle Pari Opportunità dell’Ente rivierasco Antonella Baiocchi.

Presente  all’evento non solo  il Vicepresidente nazionale di Bianco Airone, Dottor Dario Ragusa, che nel congratularsi con Ornella Vallesi ed i suoi volontari, ha espresso tutta la sua soddisfazione per l’ eccellente organizzazione – mission della serata, ma anche diversi medici sambenedettesi e non : la Dottoressa Maria Antonietta Lupi, il Dottor Romeo Bascioni , il Dottor Giorgio Tordini, il Dottor Attilio Cavezzi , il Dottor Ennio Guaitolini , lo psiconcologo Alessandro Cicconi.

La sede regionale Bianco Airone di San Benedetto del Tronto nasce nel 2012, con uno sportello di ascolto all’ospedale civile Madonna del Soccorso. Oggi i volontari sono 35 ed ognuno riveste un ruolo: al front-office del reparto Oncologia di San Benedetto si alternano settimanalmente 10 volontari. Si occupa dei trasporti del malati nei diversi ospedali della zona e garantisce una consulenza per le pratiche legali e burocratiche dei diritti e tutela del paziente. Uno psicologo, inoltre, offre un servizio di consulenza terapeutica. L’associazione organizza convegni, congressi, eventi musicali, mostre, mercatini, cene sociali per raccolta fondi, corsi nelle scuole medie superiori, corsi di aggiornamento dei volontari, ecc. Alcuni giovani musicisti, inoltre, hanno formato il gruppo “donatori di musica”, per regalare al reparto momenti di dolce musica, durante la terapia dei pazienti.
Uno sportello di consulenza è aperto settimanalmente presso il comune di Grottammare.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.