SAN BENEDETTO DEL TRONTO  – Di seguito una nota del consigliere comunale di opposizione Tonino Capriotti che parla della commissione bilancio di ieri, che a due giorni dal consiglio comunale non si è svolta perché la sessione non ha raggiunto il numero legale per la mancanza di numerosi consiglieri.

“Rispetto a quanto accaduto ieri in commissione bilancio mi sento di dire due parole. Sicuramente tutti i consiglieri assenti avranno la loro giustificazione, che non voglio mettere in dubbio; sicuramente sarà stata una coincidenza irripetibile, almeno me lo auguro. Quello che però mi preme sottolineare è l’importanza del servizio che ogni consigliere è chiamato a svolgere.

Il nostro è un servizio importante e non derogabile, tutta la Politica è servizio! Chi pensa diversamente sbaglia e le conseguenze oltre che su se stesso ricadono sulla collettività. Il mio non vuole essere un attacco politico ma un richiamo a tutti affinché non si ripeta mai più. Tutti i componenti erano stati avvisati e convocati in tempo utile ed era immaginabile che si tenesse in questa settimana la commissione bilancio, visto il consiglio comunale di venerdì prossimo. Il mancato raggiungimento del numero legale di questo pomeriggio è un episodio grave nei confronti dell’istituzione che rappresentiamo e nei confronti della città, a cui chiedo scusa come Presidente della commissione bilancio. Allo stesso tempo chiedo a questa maggioranza di convocare più frequentemente il consiglio comunale, almeno in questo ultimo periodo. È umanamente difficile reggere l’attenzione per tutta la durata delle maratone consigliari a cui siamo sottoposti (sarà il caso di mettere dei tetti alle durate?). Credo che la città meriti più rispetto!”.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.