SAN BENEDETTO DEL TRONTO – La Riviera delle Palme si conferma il luogo ideale dove una famiglia con bambini può trascorrere una serena e divertente vacanza al mare. Questo è il risultato di un’attenta indagine, condotta da pediatri esperti, che tiene conto di molteplici fattori come l’acqua bassa e limpida vicino alla riva; la presenza di giochi e attrazioni; spazi per allattare e ristoranti nelle vicinanze.

San Benedetto riceve ancora una volta la Bandiera Verde per le spiagge a misura di bimbo. Oggi, 17 luglio, allo chalet Oltremare, è avvenuta la consegna dell’ambito vessillo.

“L’ analisi nasce nel 2008 dalla volontà di aiutare le famiglie a trovare spiagge adatte per passare una gradevole vacanza con i propri figli – spiega il professor Italo Farnetani, delegato dell’importante riconoscimento – nel corso del lockdown, la fascia d’età che più ha risentito del confinamento è stata quella tra i 5 e i 12 anni, in primis a causa dell’assenza di relazioni sociali, ma anche per la mancanza di vitamina D che si attiva con i raggi solari e stimola la crescita. Andare al mare coniuga il benessere fisico con quello mentale, permettendo ai giovani di rientrare a scuola a settembre con molta più energia. Un enorme ringraziamento per tutti coloro che si impegnano nella gestione delle attività turistiche: sono loro i veri eroi dell’estate 2020”.

San Benedetto è stata tra le prime 10 spiagge ad ottenere la Bandiera Verde, ora anche Grottammare e Cupra Marittima sono entrate a far parte delle 145 località balneari a misura di bimbo: “Questa bandiera conferma come il nostro territorio sia attento alle esigenze del turista, che viene sempre messo al centro specialmente in una stagione anomala come quella che stiamo vivendo – afferma il Consigliere Regionale di Italia Viva Fabio Urbinati – i bambini con disabilità, nel nostro territorio hanno l’opportunità di giocare e divertirsi come gli altri poiché, come è scritto nella Costituzione Italiana, bisogna sempre abbattere le barriere. E’ per questo che ci siamo impegnati a rinforzare il reparto di neonatologia del Madonna del Soccorso, unico nosocomio nell’Area Vasta 5 ad avere lo screening per le disabilità visive dei bambini”.

“Questo riconoscimento premia sia le bellezze paesaggistiche della città sia il grande lavoro svolto in questi difficili mesi – dice Andrea Perugini dell’Associazione Albergatori – I bambini sono i turisti del futuro, pertanto l’ospitalità è di fondamentale importanza. Talvolta sono i più piccoli a rispettare le regole anti Covid ancor prima degli adulti, perchè lo prendono come un gioco. Gli alberghi hanno risposto bene e nonostante la stagione sia partita molto in ritardo, intravediamo segnali positivi per il mese di agosto. San Benedetto ne sta uscendo grazie alla sua storica vocazione all’accoglienza”.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.