SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Arrivano provvedimenti duri in Riviera nei confronti di alcune strutture sambenedettesi.

“Una discoteca sul lungomare di San Benedetto del Tronto è stata chiusa per 15 giorni dal Questore della provincia di Ascoli Piceno a seguito di una violenta lite scaturita all’interno del locale, alcuni giorni fa, tra due gruppi di ragazzi per futili motivi culminata poi all’esterno con l’aggressione a un 19enne – si legge nella nota della Questura ascolana diffusa il 17 luglio – Il locale appena chiuso era monitorato da giorni dalle Forze dell’Ordine, poiché negli ultimi tempi più volte erano dovute intervenire sul posto pattuglie della Polizia di Stato e dei Carabinieri sempre per litigi tra ragazzi che, anziché svagarsi in modo responsabile, avevano trovato il pretesto per bisticciare tra loro, anche perché un po’ alticci e con i freni inibitori allentati per il consumo di alcolici”.

Si tratta del secondo cartellino rosso sventolato dall’inizio della stagione estiva a gestori di pub e disco, dopo quello esibito a un altro locale nel pieno centro di San Benedetto che non ha ancora riaperto poiché lì la chiusura è stata di 90 giorni “e il Comune potrebbe perfino revocare la licenza al suo titolare” a quanto affermano della Questura ascolana.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.