GROTTAMMARE – Dopo 7 stagioni (arrivò nell’ottobre 2013) il centrocampista e Capitano classe 1990 Nicolò De Cesare lascia il Grottammare calcio. Non si conosce per ora la sua prossima destinazione.
La partenza di De Cesare segue quelle sempre consensuali del tecnico Manolo Manoni e del portiere classe 1992 Alessandro Beni, quest’ultimo dopo 7 stagioni (arrivò nel dicembre 2013) in maglia biancoceleste passato all’Atletico Centobuchi (ex Atletico Piceno) in Promozione Marche Girone B.
Oltre alle partenze però c’è da segnalare anche un arrivo, in casa Grottammare, quello del centrocampista classe 2000 Eugenio Alighieri. Alighieri creesciuto nelle giovanili della Samb, ha giocato nel Porto d’Ascoli nella stagione 2018/19, mentre in questa 2019/20 interrotta dal virus ha indossato la maglia del Montegiorgio in Serie D Girone F.

Per quanto riguarda il Settore Giovanile dopo aver ufficializzato Cristian Pazzi come Responsabile del suddetto Settore, la Società biancoceleste ha confermato Fabio Massaroni come Responsabile della Scuola Calcio.

Sotto i tre comunicati originali apparsi sul sito e la pagina facebook ufficiale del Grottammare calcio:

“Il Grottammare Calcio 1899 comunica di aver risolto consensualmente il rapporto pluriennale col suo capitano Nicoló De Cesare.
In questi ultimi 7 anni il suo impegno e il suo forte senso di appartenenza sono stati di esempio per tutti i suoi compagni di squadra in campo e fuori.
Buona fortuna per il raggiungimento dei tuoi prossimi importanti obiettivi sportivi e di vita. Grazie di tutto Cap! ”

“Diamo il benvenuto al centrocampista Eugenio Alighieri!
Il giovane talento classe 2000 cresciuto nelle giovanili della Samb, distintosi poi in Eccellenza col Porto d’Ascoli, si è fatto onore lo scorso anno col Montegiorgio in Serie D.
La Società biancoceleste gli augura un grosso in bocca al lupo in questa nuova esperienza che si appresta a vivere da protagonista.”

“Fabio Massaroni sarà il responsabile tecnico della Scuola Calcio anche per la prossima stagione 2020/21. Insieme al suo staff qualificato seguirà la crescita sportiva ed umana dei nostri ragazzi.
Buon lavoro a Fabio e a tutto il suo staff! ”

INFO ECCELLENZA: Importante, nella costruzione degli organici, soprattutto per le squadre che aspirano alla vittoria finale è la scelta degli under. Sono stati fissati gli obblighi di impiego dei cosiddetti “fuoriquota” nelle diverse categorie (Eccellenza e Promozione). Per quanto riguarda i Campionati e le Coppe Regionali di Eccellenza e di Promozione, le squadre partecipanti, nella stagione 2020/21 dovranno schierare minimo un giovane nato nel 2001 ed uno nato nel 2002.

ECCELLENZA CALCIO 2019/20

Ecco il quadro Nazionale aggiornato di tutte le squadre che erano in testa ai propri campionati regionali d’Eccellenza al momento dello stop forzato causa covid 19 e che dunque approderanno in Serie D:
Abruzzo : Castelnuovo Vomano
Basilicata: Lavello che aveva chiuso Regular Season a pari punti [64] col Rotonda Calcio dopo 25 giornate (a 5 turni dal termine) ma a parità anche di scontri diretti [quello di ritorno nemmeno disputato per emergenza covid 19), risulta 1°in classifica ed è dunque promosso grazie ad una migliore differenza reti (55 vs 51). Il Rotonda Calcio è stato comunque ripescato.
Calabria: San Luca
Campania: Afragolese (Nel Girone A) e Santa Maria Cilento (Nel Girone B )
Emilia Romagna: Bagnolese (Nel Girone A) ed Marignanese (Nel Girone B)
Friuli Venezia Giulia: Manzanese
Lazio: Montespaccato (Nel Girone A) ed Insieme Ausonia (Nel Girone B )
Liguria: Imperia
Lombardia (unica regione che ha tre Gironi d’Eccellenza): Busto 81 (Nel Girone A), Casatese (Nel Girone B) e Telgate (Nel Girone C)
Marche: Castelfidardo
Molise: Comprensorio Vairano
Piemonte e Valle D’Aosta (unica regione che non ha un proprio girone d’Eccellenza): Pont Donnaz Hone Arnad E. (Nel Girone A) e Derthona che aveva chiuso Regular Season a pari punti [43] col Saluzzo dopo 21 giornate [a 9 turni dal termine] è risulta 1°in classifica ed è dunque promosso per aver vinto [4-1] lo scontro diretto interno mentre quello di ritorno è finito 0-0, ma il Saluzzo comunque è stato poi ripescato (Nel Girone B)
Puglia: Molfetta
Sardegna: Carbonia
Sicilia: Dattilo Noir (Nel Girone A ) e Paternò (Nel Girone B)
Toscana: Pro Livorno Sorgenti (Nel Girone A) e Badesse (Nel Girone B).
Trentino Alto Adige: Trento
Umbria: Tiferno Lerchi
Veneto: Sona (Nel Girone A) e Union San Giorgio Sedico (Nel Girone B).
In neretto le squadre che saranno promosse in serie D.

I Play Off Nazionali d’Eccellenza quest’anno non saranno disputati e la Coppa Italia Dilettanti non sarà completata.

Alle squadre sopra citate si sono poi aggiunte 7 ripescate: Città di Sant’Agata (Sicilia Girone B), Puteolana (Campania Girone A), Rotonda Calcio (Basilicata), Saluzzo (Piemonte e Valle D’Aosta Girone B), Sestri Levante (Liguria), Tre Pini Matese (Molise) e Vis Nova Giussano (Lombardia Girone B).

Le squadre di Serie D retrocesse direttamente in Eccellenza sono:

Girone A: Fezzanese (15a nonostante avesse i stessi punti [26] di Bra 13° e Ghivizzano 14° che invece sono salve per la migliore media punti e per la migliore classifica avulsa a 3 degli scontri diretti), Vado (16°), Verbania (17°) e Ligorna (18°);

Girone B (a 20 squadre): Levico Terme (17°), Milano City (18°), Dro Alto Garda (19°) ed Inveruno (20°);

Girone C (a 20 squadre): Vigasio (17°nonostante avesse gli stessi punti 30 del Montebelluna 16°e dunque salvo per un miglior quoziente punti ed un miglior andamento negli scontri diretti), Tamai (18°), San Luigi (19°) e Villafranca Veronese (20°);

Girone D: Sammaurese (15a nonostante avesse addirittura un punto in più [26 vs 25] del Crema 14°che invece è salvo per la migliore media punti avendo disputato una gara in meno [24 vs 25]), Ciliverghe Mazzano (16°nonostante avesse gli stessi punti [25] del Crema 14°che invece è salvo per la migliore media punti avendo disputato una gara in meno [24 vs 25] visto che anche negli scontri diretti erano pari), Alfonsine (17a) e Savignanese (18a);

Girone E: Pomezia (15°), Bastia (16°), Ponsacco (17°) e Tuttocuoio (18°);

GIRONE F: Sangiustese (15a), Avezzano (16°), Chieti (17°) e Jesina (18a);

Girone G: Città di Anagni (15°), Pro Calcio Tor Sapienza (16a), Ladispoli (17°) e Budoni (18°);

Girone H: Grumentum Val d’Agri (15°nonostante avesse gli stessi punti [27] del Nardò 16° e della Nocerina 14a e dunque salva per la migliore classifica avulsa a 3 degli scontri diretti]), Nardò (16°nonostante avesse gli stessi punti [27] del Gruentum 15° e della Nocerina 14a e dunque salva per la migliore classifica avulsa a 3 degli scontri diretti]), Fc Francavilla (17°) ed Agropoli (18°);

Girone I: Corigliano Calabro (15°nonostante avesse gli stessi punti [25] del Roccella 14°e dunque salvo per il miglior andamento negli scontri diretti), Marsala (16°), San Tommaso (17°) e Palmese (18a).

I play out non verranno disputati.

Intanto i ricorsi delle squadre retrocesse (comprese Sangiustese e Jesina) dalla Serie D in Eccellenza sono stati tutti respinti dal Collegio di Garanzia del Coni che ha dunque confermato la decisione ratificata dal Consiglio Federale.

Criteri di definizione esiti competizioni LND 2019-2020

Classifiche finali al momento dell’interruzione definitiva del Campionato Serie D

Tabella punteggi ripescaggi Eccellenza per la Serie D 2020-2021

Domande di ammissione al Campionato Serie D 2020-2021 Società non aventi diritto

https://seried.lnd.it/it/seried-news/news-serie-d/ripescaggi-in-serie-d-presentate-31-domande-di-ammissione-al-prossimo-campionato

ECCELLENZA MARCHE (che tornerà a 18 squadre) 2020/21:
ANCONITANA
ATLETICO ASCOLI (ex Ciabbino ; neopromosso in Eccellenza avendo vinto il Campionato di Promozione Marche Girone B)
ATLETICO AZZURRA COLLI
ATLETICO GALLO COLBORDOLO
BIAGIO NAZZARO CHIARAVALLE (Neopromossa in Eccellenza avendo vinto il Campionato di Promozione Marche Girone A)
JESINA (Direttamente retrocessa in Eccellenza dalla Serie D Girone F dove è giunta 18a ed ultima)
FABRIANO CERRETO
FORSEMPRONESE
GROTTAMMARE
MARINA
MONTEFANO
PORTO D’ASCOLI
SAN MARCO SERVIGLIANO LORESE
SANGIUSTESE (Direttamente retrocessa in Eccellenza dalla Serie D Girone F dove è giunta 15a)
URBANIA
URBINO 1921 (Fusione tra Urbino calcio giunto 4° in Promozione Marche Girone A ed Atletico Alma Fano che era giunta 11a in Eccellenza Marche)
VALDICHIENTI PONTE
VIGOR SENIGALLIA

Rispetto alle scorse stagioni manca almeno per ora la vincitrice dei Play Off Inter-Girone (A vs B) di Promozione (quest’anno non disputati causa emergenza covid 19)

Queste le 18 squadre che ad oggi dovrebbero comporre il prossimo massimo Campionato Regionale marchigiano salvo ripescaggi o altri colpi di scena.

La quota d’iscrizione per il Campionato d’Eccellenza è di €. 2.500,00. Le squadre sopra citate aventi dirito si potranno iscrivere dal 24 luglio al 7 agosto (fino alle ore 19) 2020.

In neretto le squadre nuove rispetto alla stagione 2019/20.

Bocciata almeno per ora l’idea di un’Eccellenza Marche a 2 Gironi (A e B) a 12 squadre ciascuno.

Ecco il quadro completo delle squadre promosse nei Campionati marchigiani 2019/20 interrotti per l’emergenza covid 19:

In Eccellenza Marche: Castelfidardo promosso in Serie D.
In Promozione: Biagio Nazzaro Chiaravalle nel Girone A ed Atletico Ascoli (Ex Ciabbino) nel Girone B, promosse in Eccellenza.
In 1a Categoria: Fermignanese nel Girone A, Portuali Ancona nel Girone B, Trodica nel Girone C e Castignano nel Girone D, promosse in Promozione.
In 2a Categoria: Fermignano Calcio nel Girone A, Athletico Tavullia nel Girone B, Colle 2006 nel Girone C, Castelfrettese nel Girone D, Appignanese nel Girone E, Elfa Tolentino nel Girone F, Montottone Grottese nel Girone G ed Orsini Monticelli nel Girone H, promosse in 1a Categoria.
In terza Categoria: Avis Sassocorvaro nel Girone A, Junior Centro Città Pesaro nel Girone B, Junior Pergolese nel Girone C, Aurora Jesi nel Girone D, Union Picena nel Girone E, Vis Gualdo, Pollenza e San Marco Petriolo prime a pari punti (40) nel Girone F, Pedaso (giunto 1°) e Recreativo Porto Sant’Elpidio (giunto 2° a -2 dalla vetta ma con una gara in meno) nel Girone G e Castoranese nel Girone H, promosse in 2a Categoria.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.