SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Sarà un appassionate viaggio nella storia sambenedettese, quello in programma per sabato 18 luglio alle ore 21 alla Palazzina Azzurra.

La serata di San Benedetto ha per titolo ‘Andiamo a pesca con loro’ ed è organizzata dall’‘Utes-Università della terza età e del tempo libero’ (giunta al trentaduesimo anno di attività), e animata da Franco Tozzi, autore negli anni di una decina di dvd e libri sulla storia locale, tra cui ‘Come sei cambiata’ stampato due volte e molto apprezzato dalla cittadinanza e dagli stessi turisti. Anche in questa occasione, come in altre serate alla Palazzina, i posti disponibili saranno settantacinque per ragioni di sicurezza legate all’emergenza covid. I posti sono prenotabili al numero telefonico 0735.781465, tutti i giorni fino a venerdì, dalle ore 17 alle 19.

Nel corso dell’appuntamento, divisi in tre sezioni, verranno proiettati tre documentari fotografici per un’ora complessiva, e lette poesie in vernacolo, di autori come Bice Piacentini, Ernesto Spina, Giovanni Vespasiani, Alberto Perozzi.

Come annuncia già il titolo, lo spettacolo è incentrato sul tema della pesca, e sarà diviso in tre parti, ripercorrendo la storia delle paranze, delle lancette, del ‘curato’ per eccellenza cioè Francesco Sciocchetti. E poi naturalmente l’epopea della pesca oceanica, e infine l’epoca della crisi.

Dopo il saluto della presidente Utes Diana Lanciotti, Franco Tozzi introdurrà brevemente il seguito. Un primo filmato di circa venticinque minuti sarà dedicato a “Origini e sviluppo della pesca a vela a San Benedetto”. A seguire, alcuni attori della compagnia “Ribalta Picena”, Giuseppe Ricci, Ulderica Consorti e Giancarlo Brandimarti, leggeranno cinque testi poetici tra i più noti e appassionati degli autori ricordati. Testi come ‘Lu marenare’, ‘Vanne lancetta mmi’!’ e altre.

Nella seconda parte verrà proiettato un documentario fotografico di dodici minuti su ‘La motorizzazione della pesca e il potenziamento della flotta’, cui seguirà la lettura di ulteriori cinque liriche. Terzo e ultimo, un filmato su ‘La guerra. Apogeo e crisi dell’attività peschereccia a San Benedetto’, di circa venti minuti, seguito dalla lettura di due poesie. La conclusione sarà dedicata a ‘Crisi della pesca e prospettive. Un omaggio poetico alla nostra città’. Come afferma l’autore, “è un lavoro importante soprattutto per i giovani, che non hanno vissuto quelle esperienze, e avranno l’occasione di conoscere il passato della loro città”.

 


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.