TERAMO – Stangata nel Teramano nei confronti di un’attività.

La Questura di Teramo ha chiuso un noto locale della provincia per 20 giorni.

“Il provvedimento di sospensione dell’attività ai sensi dell’articolo 100 Tulps è stato adottato a seguito del controllo interforze avvenuto nell’ultimo fine settimana eseguito da agenti della Polizia di Stato della Questura, Carabinieri e Guardie di Finanza con il concorso di militari del Nas di Pescara” si legge  in una nota della Questura.

Provvedimento emesso “per mancato rispetto del limite massimo di capienza autorizzato e consentito nella licenza, con grave pregiudizio per la sicurezza degli avventori”.

Nella circostanza il titolare del locale è stato sanzionato anche per le violazioni sulle norme di sicurezza per il contrasto e contenimento del Covid-19 riguardanti le discoteche.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.