ALBA ADRIATICA – Fuori strada con la moto, volontario della Croce Rossa muore sul colpo. Tragedia ad Alba Adriatica, intorno alle 13 dell’8 luglio, quando un 32enne, per cause ancora da accertare, ha perso il controllo della moto su cui stava viaggiando ed è finito contro il muro di recinzione di un’abitazione in via Ascolana. Un impatto violentissimo che non ha lasciato scampo ad Alex Cicalè, 32enne del posto, molto conosciuto in città.

A soccorrerlo alcuni automobilisti di passaggio che hanno avvisato immediatamente il 118. Sul posto è giunta una volante della polizia stradale di Teramo e un’ambulanza: i sanitari purtroppo però non hanno potuto fare altro che constatarne il decesso.

Spetterà ora ai poliziotti chiarire le cause che hanno portato all’incidente fatale avvenuto su un tratto rettilineo della strada: non si esclude che possa essere stato un malore a far perdere il controllo della motocicletta al giovane che ha finito la sua corsa contro un muretto di una casa.

Alex, figlio unico, da anni era un volontario della Croce Rossa di Alba Adriatica ed era titolare di un negozio di vendita e riparazione di biciclette in città. La notizia ha gettato nello sgomento l’intera città di Alba Adriatica.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.