GROTTAMMARE – Fare un bagno in mare in piena sicurezza non è più un sogno per le persone con disabilità che frequentano le spiagge di Grottammare. Con la firma della convenzione tra il Comune e la Confraternita Di Misericordia è ufficialmente operativo da ieri il progetto “Spiagge accessibili”, che va ad integrare l’offerta turistica con un servizio balneare specifico dedicato alla categoria di persone più svantaggiate, residenti e turisti.

Il progetto redatto nei mesi invernali dall’ingegnere Pierpaolo Petrone dell’Ufficio tecnico comunale prevedeva di attrezzare 2 tratti di pubblico arenile con passerelle e speciali carrozzine idonee a raggiungere ed immergersi nelle acque del mare. Gli uffici comunali hanno provveduto nelle settimane scorse a preparare gli spazi per accogliere i dispositivi, acquistati grazie all’ammissione dell’elaborato a un cofinanziamento regionale previsto dalla legge 34/2018.

Il servizio, gratuito, è garantito dietro prenotazione sia a nord che a sud del litorale grottammarese, rispettivamente nella spiaggia libera S30 (Lungomare Colombo) e nella spiaggia libera S5 (Lungomare De Gasperi). Ogni tratto è dotato di due speciali sedie, che si muoveranno su una passerella dedicata: una sedia da mare “Job” (la carrozzina che va anche in acqua) e una sedia “Sand&Sea (carrozzina a 3 ruote resistente alla salsedine e smontabile). Il valore complessivo delle attrezzature ammonta 12.061,17 euro di cui 4.061,17 di fondi comunali e 8 mila di contributo regionale. Completano l’opera il potenziamento delle piazzole delle docce esistenti e lavori di adeguamento per facilitare l’utilizzo delle docce stesse alle persone in carrozzina.

Le sedie potranno essere prenotate almeno 24 ore prima dell’accesso in spiaggia, chiamando i volontari della Misericordia ai seguenti numeri 329.3051961 e 345.8309752. Al momento della prenotazione, i soggetti dovranno specificare il periodo per il quale sono interessati, comunque non superiore all’intera giornata. Le richieste saranno soddisfatte compatibilmente con le disponibilità derivanti dal calendario delle prenotazioni, secondo l’ordine temporale del ricevimento delle stesse. Eventuali disdette dovranno essere tempestivamente comunicate.

“Siamo riusciti ad attivare questo servizio grazie al supporto della Misericordia di Grottammare, che ringrazio per l’immancabile e preziosa disponibilità – dichiara l’assessore all’Inclusività sociale, Monica Pomili – La scorsa estate il comune di Grottammare ha ottenuto l’assegnazione della Bandiera Lilla, il riconoscimento che individua nel territorio l’esistenza di infrastrutture, attrezzature ed opere di urbanizzazione con un elevato grado di abbattimento delle barriere architettoniche. Da qui ha preso il via un percorso di miglioramento continuo dell’intera città: nel corso dell’anno sono stati acquistati audiolibri e libri per BES per ampliare l’offerta della nostra biblioteca, a breve verranno installati cartelli con le indicazioni per l’accesso dei disabili ai musei del Paese alto e oggi siamo in grado di potenziare anche l’offerta turistica, con le nostre spiagge che si accingono a diventare sempre più accessibili. Piccoli ma significativi interventi come questo sono buone pratiche che sommandosi rendono Grottammare una città più responsabile e sempre più inclusiva”.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.