SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Un notevole traguardo, quello raggiunto oggi dalla signora Emma Rossi che ha spento ben 102 candeline. La signora Emma è nata infatti a San Benedetto del Tronto il 5 luglio 1918. Gli inizi della sua vita non furono facili: perse il padre a 18 mesi e dovette trascorrere il duro periodo della guerra soltanto con la mamma Antonia e la sorella Annunziata. Molto giovane andò in sposa ad Amedeo Giudici di Acquaviva Picena da cui ha avuto tre figlie: Antonietta, Luisa e Claudia.

La fede ha ispirato tutta la sua vita e i precetti evangelici li ha tradotti in gesti concreti verso tutte le persone con cui in questi anni ha avuto modo di rapportarsi, ad iniziare dalle famiglie delle figlie. Ha sempre vissuto nel quartiere Ponterotto e la sua passione è sempre stata quella del ricamo che ha coltivato fino a poco tempo fa.

Il sindaco Pasqualino Piunti e l’assessore alle politiche sociali Emanuela Carboni, che due anni fa parteciparono alla grande festa per il secolo di vita, rinnovano alla signora Emma gli auguri più sinceri sottolineando la grande forza d’animo che le ha permesso di superare tante avversità, compresa una guerra e ovviamente la recente pandemia.


Copyright © 2021 Riviera Oggi, riproduzione riservata.