SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Ancora un blitz antidroga in Riviera, compiuto in questi giorni.

Un uomo di 57 anni, già noto alle Forze dell’Ordine, è stato arrestato dalla Polizia di Stato nella sua abitazione di San Benedetto del Tronto anche grazie al fiuto di Ila, il pastore tedesco antidroga condotto da una Vigile Urbana del Comune di Ascoli Piceno.

“I movimenti del malvivente, un italiano nato all’estero e residente nella Riviera delle Palme, erano da tempo monitorati – affermano dalla Questura di Ascoli – dagli investigatori della Squadra Mobile di Ascoli Piceno e della squadra di polizia giudiziaria del Commissariato di San Benedetto del Tronto, che hanno proceduto insieme per mettere a fattor comune tutte le informazioni utili a neutralizzare i loschi traffici dell’uomo, con quell’andirivieni da casa sua di individui per nulla rassicuranti”.

I poliziotti alcuni giorni fa sono passati all’azione e, con il supporto di Ila, hanno proceduto al controllo dell’uomo, perquisendogli pure l’abitazione. Nel cassetto di un comodino della camera da letto sono spuntati fuori due involucri in cellophane contenenti della polvere, un bilancino di precisione, altro materiale per confezionare dosi e 110 euro. Si trattava di eroina, oltre 8 grammi, pronta a essere immessa sul mercato.

“Il 57enne è stato arrestato dalla Polizia di Stato, che gli ha sequestrato i soldi che aveva con sé, la droga e il kit necessario per preparare e vendere le dosi. Al termine dell’operazione tutti, compreso Ila, la poliziotta a quattro zampe, erano soddisfatti per avere interrotto un canale per rifornirsi di droga attivo sulla costa, dove in questi giorni il Commissariato di San Benedetto del Tronto sta lavorando anche insieme agli equipaggi del Reparto Prevenzione Crimine” affermano dalla Questura.

Per Ila un altro centro, dopo il gommista arrestato ad Ascoli poiché spacciava droga all’interno della sua officina.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.