FERMO – Il 15 aprile 2020 il Sindaco di Fermo ha emanato un’ordinanza che intimava ai proprietari di quattro appartamenti ubicati in località Lido Tre Archi di provvedere alla loro chiusura.

“In tali alloggi erano stati rintracciati più volte dalle forze dell’ordine soggetti clandestini sul territorio nazionale ovvero persone con precedenti di polizia e penali che vi bivaccavano ed organizzavano le loro attività illecite, costituendo un potenziale pericolo per l’ordine e la sicurezza pubblica e la salute dei cittadini anche per la assenza di forniture idriche e l’abbandono incontrollato di rifiuti – si legge nella nota della Questura di Fermo – Dopo la notifica dell’ordinanza agli interessati ed allo scadere del termine prescritto per l’autonomo adempimento, l’Amministrazione comunale ha incaricato una ditta per l’approntamento delle misure di sicurezza per sigillare porte e finestre delle quattro abitazioni. Una alla volta si è proceduto, da parte delle forze di Polizia, al controllo delle abitazioni, alla identificazione degli occupanti abusivi rintracciati all’interno dei locali, alla loro segnalazione all’Autorità Giudiziaria, ed a fornire il supporto di sicurezza per la blindatura degli accessi”.

“Ieri pomeriggio, 2 luglio l’ultimo atto; la Polizia di Stato e la Polizia Locale di Fermo hanno garantito, ancora una volta, il necessario supporto per la messa in sicurezza del quarto alloggio considerato dall’ordinanza sindacale – concludono dalla Questura –  Il personale della Questura, oltre alla predetta attività, ha proseguito la verifica di alcune segnalazioni dei residenti in merito a presenze sospette in altri appartamenti le cui risultanze sono al vaglio degli operatori della Squadra Mobile.

 


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.