SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Novità per i quattro giovani che, due sere fa, il 26 giugno si erano azzuffati a San Benedetto e, per tale motivo, erano stati denunciati per rissa.

“A due di loro gli investigatori della divisione anticrimine della questura hanno notificato altrettante misure di prevenzione. Al 19enne di Spinetoli, quello che aveva con se il nunciaku, è stato vietato di tornare a san benedetto per un anno” affermano dalla Questura.

A un 28enne di Monteprandone, che lavora a San Benedetto, è stato notificato l’avviso orale a cambiare condotta. “Ora lui sarà monitorato dalle Forze dell’Ordine e, qualora dovesse cascare di nuovo in condotte simili a quella dell’altra notte, la sua posizione si aggraverà” concludono dalla Questura.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.