SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Estate: Movida in Riviera ma anche nell’entroterra. Con un occhio anche alla criminalità e al vandalismo.

Forze dell’Ordine impegnate dalla fine del lockdown per contrastare vandalismo, comportamenti non idonei e abuso di alcol. Tra fine maggio e inizio giugno qualche problema era sorti lungo la costa ma dalla Questura di Ascoli sono giunti “rinforzi” e piani per evitare episodi poco edificanti e spiacevoli.

Da qualche mese e con una maggiore frequenza, il Dipartimento della Pubblica Sicurezza sta mettendo a disposizione della Questura di Ascoli Piceno quegli equipaggi per potenziare in provincia il controllo del territorio.

“Infatti, sono state 85 le pattuglie di rinforzo a San Benedetto del Tronto nel bimestre maggio-giugno di quest’anno, a fronte dei 14 nello stesso periodo del 2019, con un +507% nel 2020” affermano dalla Questura di Ascoli.

Questo weekend si ripeterà il consueto servizio di controllo a San Benedetto ma anche ad Ascoli dove è registrato un buon numero di persone nei locali e per strada.

Viene auspicato dai cittadini, in particolare fra i giovani, anche senso di responsabilità e maturità.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.