CUPRA MARITTIMA – Con grande entusiasmo e voglia di ricominciare ripartono gli appuntamenti delle manifestazioni estive cuprensi. Certamente non si è vicini dall’ abbandonare l’ormai consueta Mascherina e distanziamento da almeno un metro tra le persone ma la voglia di condividere nuove esperienze e ritrovate attività aggregative rende più agevole questa nuova normalità ricca di norme e nuove abitudini necessarie per lo svolgimento delle manifestazioni nella piena regolarità delle regolamentazioni che ci permettono di attuare quelli che una volta erano semplici momenti d’incontro, mercatini, mostre e degustazioni.

Inizia così l’estate cuprense, con il lungomare arricchito di lucenti bancarelle di Arte e Mestieri che per tutti i giovedì e i sabato di luglio e agosto coinvolgeranno i cittadini e turisti che soggiornano a Cupra.

Protagonista della serata di giovedì 25 giugno è stata anche la Pro Loco di Cupra Marittima che nella pineta Martiri delle Foibe nel rispetto di tutte le norme attuali ha organizzato una degustazione di vino aperta a 35 partecipanti iscritti precedentemente che durante la serata hanno fatto un viaggio esperienziale tra le terre di Jesi e Matelica assaggiando i vini che caratterizzano queste Terre.

L’evento fa parte di una serie di degustazioni intitolate “percorsi Divini” che la Pro Loco con il patrocinio del comune di Cupra Marittima organizza in collaborazione con la Fondazione italiana sommelier Marche nella persona del vice presidente Franceschelli Lucio guida esperta di tutte le esperienze nelle serate che oltre a giovedì 25 giugno comprende anche le date seguenti: 9 luglio, 6 agosto, 27 agosto.

“Il calendario estivo delle manifestazioni è in fase di definizione per essere arricchito con ulteriori eventi che possano essere svolti in completa sicurezza e che aiutino a vivere questa nuova stagione in modo particolare e anche un po diverso ma allo stesso tempo entusiasmante – affermano dal Comune – Ad arricchire il tutto non mancheranno le aperture dei musei presenti sul territorio, la mostra malacologica e il museo presente nel sito medievale di marano che quest anno sarà aperto anche nel dopocena”.

Novità serale anche per l’apertura dello iat, l’ufficio informativo turistico presente sul lungomare Nazario Sauro che resterà aperto oltre che nelle ore giornaliere e serali, anche nei dopo cena di mercoledì giovedì e sabato in corrispondenza con i mercatini della calzatura e delle arte e mestieri.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.