SAN BENEDETTO DEL TRONTO – A gennaio 2020 è stato siglato un protocollo di intesa per la realizzazione di attività comuni nel settore teatrale tra l’Accademia Internazionale di Formazione Arte e Spettacolo e l’International Language Academy, ente gestore della sede di Fermo dell’istituto universitario per mediatori linguistici San Domenico. L’accordo è stato sottoscritto dal Direttore della San Domenico, Carlo Nofri, e il Presidente dell’Accademia Marco Trionfante.

L’accordo sancisce una stretta collaborazione tra i due enti formativi finalizzata a promuovere iniziative congiunte nei settori del teatro e del cinema attraverso progetti che coinvolgono artisti, maestranze, studenti e docenti. In particolare, a partire dall’anno accademico 2020/2021, la San Domenico organizzerà presso l’Accademia corsi di recitazione in lingua inglese di natura professionalizzante con l’esclusivo Metodo Glottodrama©

I corsi di recitazione, oltre al riconoscimento della Regione Marche, riceveranno una certificazione idonea all’inserimento nel Portfolio Europeo delle competenze linguistiche.

Il Metodo Glottodrama©  è il frutto di una progettazione finanziata dalla Commissione Europea ed è stato adottato da istituzioni educative in otto paesi ricevendo ripetuti riconoscimenti internazionali  come il Label Europeo delle Lingue.  In particolare si è rivelato molto efficace nella formazione linguistica degli attori professionisti ed è stato sperimentato con successo anche presso l’Accademia Nazionale d’Arte Drammatica Silvio D’Amico di Roma in un corso che ha coinvolto un gruppo di diplomati.

“Troviamo fondamentale fare rete tra le istituzioni e riteniamo strategicamente importante per i nostri allievi lo studio delle lingue” – ha spiegato Trionfante – “un attore deve essere duttile, sicuramente capace di lavorare in Gran Bretagna o negli Stati Uniti e più in generale su qualsiasi set internazionale dove si parlerà comunque in inglese, come ad esempio in Francia o in Germania. E per capire al volo le indicazioni che vengono date in teatro o sul set, bisogna avere una buona conoscenza della lingua ”.

Soddisfazione è stata espressa anche da Nofri: “Fin dall’esordio della nostra presenza nelle Marche, iniziata con l’apertura della sede di Fermo nel 2017, abbiamo cercato di costruire una rete di collaborazioni con altre istituzioni educative, istituzioni pubbliche e imprese per mettere al servizio di progetti multisettoriali le nostre competenze specifiche. Oggi il “sapere” e il “saper fare” si fondano sempre di più sul possesso di un “soft skill” trasversale come quello linguistico che concorre  in modo decisivo alla formazione di figure professionali in grado di inserirsi efficacemente nel mercato del lavoro. Anche il mondo dello spettacolo non fa eccezione ed anzi si moltiplicano in Europa le produzioni teatrali, televisive e cinematografiche di tipo internazionale che richiedono artisti e tecnici poliglotti. Grazie a questo accordo di collaborazione – conclude Nofri – giovani artisti che aspirano al professionismo avranno un’ulteriore opportunità formativa di tipo specialistico sul territorio senza doversi necessariamente recare altrove”.

E’ possibile richiedere informazioni all’Accademia Internazionale di Formazione Arte e Spettacolo ai numeri 0735 566172 – 3921603029 sito web: www.aifas.it


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.