SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Rubava i velocipedi per procurarsi le dosi della droga in Riviera.

Un ladro di biciclette è stato arrestato dalla Polizia di Stato, che è riuscita a risalire alla vittima del furto diffondendo un annuncio tramite gli altoparlanti installati sul lungomare.

E’ accaduto lo scorso martedì, 23 giugno, a San Benedetto del Tronto, quando una pattuglia del Commissariato impegnata a garantire l’osservanza delle misure volte a impedire la diffusione del Covid-19, ha notato una vecchia conoscenza delle forze dell’ordine che, in sella a una bici elettrica, stava trainando una montain-bike nera.

Poiché era quasi nuova e di valore, gli investigatori hanno capito che qualcosa non tornava e, dopo aver fermato l’uomo, gli hanno chiesto spiegazioni.

“Lui, un 34enne originario di Napoli ma residente da anni sulla Riviera delle Palme, ha farfugliato qualcosa, ma nulla ha potuto quando i poliziotti hanno visto nel suo borsello una tronchesi e una catena spezzata, di quelle che si usano per legare le biciclette ai pali, per di più ancora con il lucchetto chiuso tra gli anelli” spiegano dalla Questura ascolana.

“A quel punto il malfattore ha provato a sviare le indagini tirando in ballo il venditore della bici elettrica su cui stava viaggiando, il quale ha confermato di avergliela venduta – hanno fatto sapere gli inquirenti – Ma gli agenti non si sono arresi e hanno fatto di tutto per rintracciare il proprietario della montain-bike, pure diffondendo un annuncio attraverso gli altoparlanti installati sul lungomare, proprio a ridosso degli stabilimenti balneari. E ce l’hanno fatta, tant’è che dopo quell’annuncio si è presentato un 29enne, proveniente dalla spiaggia, che ha riconosciuto la bici”.

Per dimostrare che era sua ha cacciato dalla tasca dei pantaloni una chiave, con cui ha aperto il lucchetto trovato nel borsello del ladro.

“Il malvivente, messo alle strette, ha confessato il misfatto, dicendo agli investigatori che per procurarsi ogni giorno le dosi di droga aveva iniziato a rubare le bici, portandole poi a un complice che, in cambio, gli cedeva lo stupefacente” proseguono dalla Questura di Ascoli.

Il 34enne è stato arrestato mentre la montain-bike è stata restituita al proprietario.

Ma non è finita qui, poiché gli investigatori del Commissariato di San Benedetto del Tronto stanno dando la caccia ad altri malviventi, implicati in quel losco traffico di bici rubate e di droga ceduta in cambio della refurtiva.

 


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.