ROSETO DEGLI ABRUZZI – Il nervosismo ha “tradito” una donna e un uomo lungo la costa teramana in questi giorni.

I carabinieri del Nucleo Operativo di Giulianova, nell’ambito dei servizi predisposti dalla Compagnia al fine di prevenire il fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti e i comportamenti illeciti legati al fenomeno della movida estiva, soprattutto nelle zone costiere, a Roseto degli Abruzzi ha proceduto al controllo di una Fiat Panda.

La coppia, del posto, è apparsa particolarmente nervosa soprattutto quando i militari hanno deciso di perquisire il veicolo. Nella vettura, infatti, i carabinieri hanno rinvenuto circa un chilo di marijuana, oltre a qualche dose di hashish e ben 2 mila euro in contanti, ritenuti il provento illecito dell’attività di spaccio.

Sia gli stupefacenti che il denaro erano stati avvolti in un telo mare, riposto poi all’interno di una busta di carta di un negozio di abbigliamento, probabilmente per dissimulare ciò che realmente era in essa occultato.

“I due arrestati, che dovranno rispondere del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, stante l’ingente quantità di droga rinvenuta, dopo le formalità di rito in caserma sono stati condotti in carcere, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria” si legge nella nota diffusa dall’Arma abruzzese.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.