ANCONA – La giunta regionale ha approvato questa mattina, martedì 16 giugno, una delibera in cui si integrano i fondi già annunciati ieri per l’incremento dei posti letto di terapia intensiva e subintensiva (previsti nella manovra della Piattaforma 210), mettendo a disposizione un totale di 45 milioni, che consentiranno di coprire una serie di importanti esigenze manifestate dalle Aziende sanitarie per il potenziamento della rete ospedaliera per l’emergenza.

Ai 39.790.000 euro annunciati ieri si aggiungono dunque circa 6 milioni di euro. Questi garantiscono il finanziamento di 105 posti letto di terapia intensiva (da collocare nelle strutture di Ospedali riuniti e Salesi di Ancona, ospedale di Pesaro, Fermo, San Benedetto e Jesi) e la riqualificazione di 107 posti letto di sub intensiva (di cui il 50% convertibili in intensiva in caso di necessità), oltre che il potenziamento dei percorsi di pronto soccorso, sempre nell’ottica della gestione delle possibili situazioni di emergenza.

I presidi di pronto soccorso interessati saranno quelli della Aou “Riuniti” Ancona struttura Umberto I, della Azienda Ospedaliera “Marche Nord” strutture di Pesaro e Fano, Asur strutture di San Benedetto del Tronto, Ascoli Piceno, Fermo, Macerata, Civitanova Marche, Camerino, Senigallia, Jesi, Fabriano, Urbino; Inrca struttura di Osimo, Aou “Riuniti” Ancona struttura Salesi.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.