​​​MONTEPRANDONE – Movida molesta, provvedimenti non solo in Riviera.

A Monteprandone e Centobuchi l’Amministrazione comunale ha deciso di intervenire con provvedimenti amministrativi “per disciplinare in modo più stringente le attività di vendita e consumo di bevande alcoliche e superalcoliche su aree pubbliche su tutto il territorio comunale”. 

Questa mattina, 5 giugno, il sindaco Sergio Loggi ha firmato un’ordinanza che vieta di detenere e consumare in luogo pubblico bevande di qualsiasi tipo contenute in bottiglie o bicchieri di vetro, anche se dispensate da distributori automatici. 

E’ vietata la vendita per asporto da parte degli esercizi di somministrazione alimenti e bevande sia fissi sia ambulanti di bevande di qualsiasi tipo contenute in bottiglie o bicchieri di vetro, anche se dispensate da distributori automatici. 

Inoltre dalle ore una fino alle ore 7.30 è vietata la vendita per asporto, sia in forma fissa sia ambulante e/o la detenzione e consumazione in luogo pubblico di bevande alcoliche e superalcoliche.

I divieti si applicano a partire da sabato 6 giugno, e fino a lunedì 31 agosto 2020.

La violazione della presente ordinanza è punita “ai sensi dell’articolo 4 del Decreto Legge 19 del 25 marzo 2020” con la sanzione amministrativa del pagamento di una somma da 400 euro a 3 mila euro ovvero in forma aggravata ricorrendone i presupposti, e con le sanzioni accessorie ivi previste.

Per visualizzare l’ordinanza, clicca qui.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.