FERMO – Una brutta storia è venuta alla luce in questi giorni.

L’impegno della Squadra Mobile della Questura di Fermo a difesa delle fasce più deboli in collaborazione sinergica con l’Autorità Giudiziaria ha portato all’esecuzione di una misura cautelare nei confronti di un soggetto che operava all’interno di una struttura socio-educativa del fermano.

Le indagini, partite dalla Squadra Mobile, hanno inizialmente consentito di raccogliere concreti elementi in ordine alla perpetrazione di atti di maltrattamenti nei confronti di alcuni degli ospiti minorenni della struttura.

Sulla base di tali fondati elementi, l’Autorità Giudiziaria disponeva ulteriori accertamenti specifici al fine di raccogliere ulteriori elementi di prova che, dopo circa una settimana, la portavano ad emettere la misura cautelare.

Il soggetto sottoposto, che svolgeva l’attività di educatore, è risultato responsabile di frequenti atti di maltrattamenti nei confronti di alcuni minori ospiti della struttura.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.