SAN BENEDETTO DEL TRONTO – “Il quartiere Marina Centro torna a fare i conti con la maleducazione e gli atti vandalici per le vie abitate del centro città”.

Così in una nota il comitato di quartiere dopo gli ultimi episodi poco edificanti avvenuti nell’ultimo fine settimana a San Benedetto con vandalismo, danneggiamenti, locali non in regola, risse, insulti alle Forze dell’Ordine e il rispetto delle norme anti-Covid.

Oggi, 3 giugno, è previsto un incontro in Prefettura ad Ascoli per fare il punto della situazione ed emanare dei provvedimenti. Dalla Questura di Ascoli dovrebbero giungere sanzioni per alcuni locali di San Benedetto e Ascoli.

Dal Comitato aggiungono: “Purtroppo la fase 2 non ha significato solo una maggiore libertà di movimento e la ripresa delle attività commerciali, ma anche assembramenti vietati di ragazzi in centro, disturbi della quiete pubblica e danneggiamenti. Non si può più parlare di Movida molesta, ma di veri e propri reati, oltre che violazioni della normativa di sicurezza anti-Covid”.

“Il Comitato di quartiere Marina Centro non sta (come non è stato mai) a guardare certi scempi notturni senza alzare la voce e continuare a chiedere con forza all’Amministrazione comunale il massimo controllo e intervento su chi commette tali gravi violazioni, mancando di rispetto non solo ai residenti che abitano il centro, ma anche a tutti i cittadini di San Benedetto del Tronto. – prosegue la nota – Lo sanno bene anche gli ex presidenti dei precedenti Comitati di quartiere che la movida molesta è un problema di difficile soluzione e che in questi tre anni l’attuale Comitato non si è mai tirato indietro, ha organizzato forse il numero più alto di assemblee pubbliche su questo e altri temi e non ha mai abbandonato nessuno, ma al contrario ha ascoltato le problematiche di ogni singolo residente e commerciante presentandole sempre sia all’opinione pubblica che alle autorità amministrative nel massimo della operatività e trasparenza”.

“L’impegno mio e di tutti i membri del comitato è stato sempre massimo su queste e altre problematiche che insistono sul quartiere da anni, ben prima del nostro insediamento. Noi continueremo con la nostra consueta azione di sensibilizzazione verso l’Amministrazione e le Autorità locali chiedendo di essere costantemente coinvolti nei tavoli sulla sicurezza e sul controllo della Movida” afferma la Presidente Elena Piunti.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.