CUPRA MARITTIMA – E’ stato presentato in questi giorni in Prefettura ad Ascoli il progetto preliminare per la realizzazione del sistema di videosorveglianza cittadina del Comune di Cupra Marittima.

II Sistema prevede la realizzazione di una piattaforma di Sicurezza lntegrata che renda disponibili ai soggetti istituzionali deputati (es. forze di Polizia, Polizia locale ecc.) strumenti per garantire I’ordine e la sicurezza pubblica.

La scelta di realizzare tale piattaforma deriva da specifiche necessità di prevenzione e repressione di reati ed altri illeciti derivanti da uno scadimento delle condizioni di sicurezza del contesto territoriale.

II Sistema si propone, disponendo telecamere nelle zone più critiche, di svolgere in tali aree una attività sia preventiva che di controllo.

Il progetto è stato redatto dall’ufficio tecnico del Comune con la collaborazione del Vicesindaco Lucio Spina.

L’Amministrazione Comunale inizia così un iter, a costo zero per le casse comunali, con l’obiettivo e la prospettiva di intercettare finanziamenti statali che contribuiranno alla realizzazione di tale sistema.

In considerazione della conformazione del territorio, è stata prevista un’architettura di rete che prevede una linea principale di collegamento in fibra ottica e alcune postazioni remote su ponte radio, per poi raggiungere la postazione di registrazione ubicata in un’area opportunamente attrezzata all’ interno del Comando di Polizia Municipale.

Il progetto è suddiviso in 3 lotti di esecuzione ma, grazie alla scalabilità del sistema proposto, si prefigge di andare a coprire nel tempo l’intero territorio Comunale.

Nel primo lotto si andranno a controllare tutte le strade di accesso al paese con telecamere in grado di leggere le targhe e di verificare in tempo reale, nei database ministeriali, eventuali auto rubate o con revisione e assicurazione non in regola.

Nel secondo lotto saranno installate telecamere a protezione di tutti i parcheggi e aree verdi del paese. Questo per andare a verificare atti vandalici commessi verso il patrimonio pubblico e privato.

Nel terzo lotto di esecuzione lavori si andranno a controllare le varie piazze e luoghi di socializzazione del paese.

Il totale delle telecamere previste tra quelle di contesto, lettura targhe e multiottiche sono circa 20.

Il Vice Sindaco Lucio Spina dichiara: “Questo è l’inizio di un percorso che, sono certo, permetterà a questa Amministrazione di rispondere ad una esigenza di sicurezza emersa durante gli incontri effettuati con tutta la cittadinanza. Il presidio del territorio in tutti i suoi aspetti (atti criminosi, sicurezza stradale e presidio ambientale) è uno degli aspetti che più stanno a cuore a questa Amministrazione. Ho la certezza che tramite questo strumento di controllo avremmo un paese più sicuro, all’avanguardia e pronto a rispondere alle esigenze che il nostro tempo richiede. Voglio ringraziare come sempre l’ufficio tecnico del Comune che, insieme a me, si è impegnato a stilare questo progetto preliminare”.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.