SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Riprende l’attività ambulatoriale negli ospedali dell’Area Vasta 5, in maniera limitata e progressiva.

La Direzione di Area Vasta informa che, da lunedì primo giugno, in attuazione delle disposizioni Asur riguardanti la revisione dell’offerta ambulatoriale, sarà attuato quanto previsto dal Dgr 523/2020.

L’Area Vasta 5 ha provveduto a rimodulare le agende di prenotazione dell’attività ambulatoriale secondo la tempistica comunicata di riferimento dalla Regione Marche, che prevede un allungamento dei tempi di esecuzione delle visite e dell’attività  diagnostica,  considerando anche la sanificazione delle apparecchiature e dei locali.

Quanto sopra comporterà una riduzione del numero delle prestazioni al fine di rispettare il distanziamento sociale degli utenti sia nell’accesso alle strutture sia nelle sale di attesa.

Dal punto di vista dei volumi di attività è previsto un avvio limitato e progressivo per il mese di giugno, considerando un meccanismo di monitoraggio dell’andamento epidemiologico.

Le prescrizioni inerenti l’attività specialistica sospese nel periodo marzo – maggio devono essere prescritte nuovamente dal medico per determinare una nuova prenotazione.

Le prestazioni in eccedenza verranno spostate nel primo posto utile o nelle liste di garanzia.

Contemporaneamente all’attività istituzionale sarà riattivata la libera professione, applicando anche a tale tipologia le indicazioni di sicurezza.

L’ambulatoriale prevede alcune precauzioni  nel momento dell’accesso alle strutture, tra cui il controllo della temperatura, l’utilizzo della mascherina, l’igiene delle mani e la raccolta dell’autocertificazione.

Sono stati individuati percorsi di entrata ed uscita alle strutture ospedaliere ed ambulatoriali dell’AV5, differenziando gli accessi degli utenti e del personale.

Si comunica inoltre che dal primo giugno sarà operativa all’Ospedale di San Benedetto l’Uoc di Oncologia.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.