Le foto dell’articolo sono state scattate alla Nautilus Gym and Fitness di San Benedetto, ringraziamo i titolari per averci concesso qualche scatto nella mattinata del 25 maggio

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – 25 maggio, nelle Marche riaprono nuovamente al pubblico strutture e luoghi per lo sport.

Parliamo di palestre, piscine e centri sportivi che tornano ad ospitare utenti dopo il “lockdown” dovuto alla fase 1 dell’emergenza Coroanvirus.

Anche in Riviera e nel Piceno, ovviamente, riprendono queste attività. In sicurezza.

Infatti titolari e gestori hanno applicato le linee guida diffuse da Regione e Governo per una corretta ripresa con tutte le norme e le regole anti-Covid da adottare.

Parlando di palestre, la maggior parte ha posizionato gli attrezzi a due metri di distanza per rispettare il distanziamento.

Dove non è stato possibile, sono stati comunque posti dei divisori in plexiglass tra un attrezzo e l’altro.

L’utente, con il proprio asciugamano adagiato sull’attrezzo in questione, potrà allenarsi e quando finirà la sessione potrà disinfettare lui stesso l’attrezzo utilizzato. Nelle sale sono state messi a disposizione dei liquido igienizzanti da usare per disinfettare le mani e i macchinari.

C’è chi ha anche messo a disposizione degli utenti un registro di ingressi e uscite per regolamentare i movimenti nel corso della giornata all’interno della palestra.

Spogliatoi rigorosamente chiusi, accessibili solo i bagni. In palestra ci si va direttamente vestiti per l’occasione e la doccia si farà a casa.

Già dalla mattinata del 25 maggio le palestre della provincia hanno cominciato a ricevere clienti e sportivi, una buona affluenza che fa sperare titolari e gestori.

Con il rispetto delle regole e delle norme, naturalmente.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.