GROTTAMMARE – Spiaggia libera con steward ma senza prenotazione. Questa è la decisione della giunta di Grottammare, che ha stanziato 28 mila euro per il servizio, stornandolo dalla spesa per eventi estivi che verranno annullato a causa del coronavirus (primo fra tutti il festival di Cabaret Amoremio!). Saranno circa 22 i tratti di spiaggia pubblica che vedranno la presenza di steward, debitamente formati, gestiti da una società che già negli anni passati aveva collaborato col Comune di Grottammare.

“Abbiamo pensato ad una modalità che salvaguardia la libera fruizione senza obbligo di prenotazione e contemporaneamente la sicurezza del frequentatore. Gli steward, organizzati in due turni, consentiranno saranno addetti alla sanificazione delle docce, al corretto distanziamento, alle informazioni e inoltre forniranno una attrezzatura semplice, non invadente e non recintata, in prolipopilene di 3,5 metri per 3 in modo da garantire lo spazio minimo necessario” afferma il sindaco Piergallini.

Il servizio partirà nel primo week end di giugno, e poi dal 6-7 giugno fino alla prima settimana di settembre ci sarà una vigilanza giornaliera. Si saprà il numero massimo di persone che possono entrare in una spiaggia libera e quindi, raggiunto il limite, non sarà possibile fermarsi all’interno. Inoltre sarà aggiunto un ulteriore steward per la spiaggia libera a nord, dallo chalet Ciaschì alla zona del monumento del Ragazzo col Gabbiano.

“Abbiamo pensato ad una modalità che salvaguardia la libera fruizione senza obbligo di prenotazione e contemporaneamente la sicurezza del frequentatore. Gli steward, organizzati in due turni e formati, consentiranno saranno addetti alla sanificazione delle docce, al corretto distanziamento, alle informazioni e inoltre forniranno una attrezzatura semplice, non invadente e non recintata, in prolipopilene di 3,5 metri per 3 in modo da garantire lo spazio minimo necessario” afferma il sindaco Piergallini.

Da parte sua il vicesindaco Alessandro Rocchi conferma come la scelta “di gestire in questo modo le spiagge libere sia stata la migliore, perché non potevamo gestirla internamente né potevamo affidarla ai privati”.

Inoltre ulteriori 11 mila euro saranno stanziati per la realizzazione di due spot promozionali, uno riguardante Grottammare come città turistica e uno invece a favore delle attività commerciali, grazie ad un comitato che è nato proprio nel periodo di lockdown per il Covid-19. “Li realizzeranno Giacomo Cagnetti e Rovero Impiglia, molto apprezzati per la loro professionalità. Per quanto riguarda il video turistico, sarà una promozione che useremo per gli anni a venire, anche se la prossima estate non avremo eventi da inserire dentro il video: eppure così potremmo anche far viaggiare un volto di Grottammare ancora più realistico” afferma l’assessore Lorenzo Rossi.

Grottammare utilizzerà anche Erika Mariniello, giornalista specializzata in viaggi collaboratrice con Marcopolo, la quale fornirà la sua professionalità anche all’interno del video.

Riguardo Cabaret Amoremio!, Piergallini spiega come l’arrivo del Covid-19 in Italia abbia bloccato tutte le selezioni dei cabarettisti rendendo di fatto impossibile la realizzazione dell’evento: “Anche perché gran parte delle spese vengono coperte dagli incassi e quest’anno non sappiamo se sarà possibile raggiungere gli incassi necessari” commenta il sindaco. Si sta comunque pensando di realizzare qualche evento di cabaret in piazza, e a tal fine dovrà essere individuata una piazza cittadina dove verranno realizzati eventi di questo genere, in modo da garantire le distanze di sicurezza senza bisogno di smantellare e risistemare le strutture ad ogni occasione.

Infine novità dal lato dell’occupazione del suolo pubblico: la decisione del governo è quella di coprire le entrate dei comuni riguardo la tassa di occupazione del suolo pubblico, l’assessore Lorenzo Rossi aggiunge: “Consentiremo ulteriori occupazioni di suolo pubblico senza aggravi, compatibilmente con la situazione viaria”.

 

 

 

 


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.