CARASSAI – Carassai meta dell’undertourism nelle Marche.

Si aprono i cordoni della fase due, viene stanziato il bonus di 500 euro e si inizia prepotentemente a parlare di come noi italiani viaggeremo nel prossimo futuro. I più attenti analisti, si sono trovati mediamente in accordo su alcune concetti che dovrebbero trainare le scelte degli italiani. Concetti, che nel mondo digitale di oggi si riassumono in alcune fondamentali parole chiave, con cui abbiamo avuto modo di familiarizzare.

Innanzitutto #undertourism, il turismo fuori dai circuiti più battuti. Un’espressione nuova che caratterizza la scelta di alcuni turisti in fuga dalle città d’arte sovraffolate. Oggi undertourism trascina con se tutti gli altri concetti fondamentali in questo periodo di recupero. Possiamo parlare di distanziamento, vivere all’aria aperta, microricettività, microavventure, disconnettersi, stare bene, imparare, trasformarsi.

Emblematici di queste tendenze sono i piccoli borghi italiani, da sempre considerati il patrimonio identitario della nazione. Centri storici desertici, con tassi di contagio pari a zero (o prossimi) scoprono tutta la loro bellezza, ricchezza culturale e il distanziamento naturale con cui le città non hanno mai smesso di fare i conti.

Con “Viaggio al centro del Borgo”, l’associazione “Borghi Autentici d’Italia” ha dato vita ad un’iniziativa di valorizzazione dal basso dei nostri borghi, che, come nel suo nome, fa appello all’autenticità. Saranno infatti i contenuti dei visitatori “pionieri” a narrare le peculiarità, le esperienze in racconti fotografici e in forma di breve racconto.

Sono i consigli più seguiti sul web e ci diranno cosa rende un borgo, quello scrigno di tesori a misura d’uomo, ideale per ritrovare armonia e pace in contatto con la natura, che dovremmo proprio visitare. Una grande prova per i comuni e le amministrazioni. Questa ribalta li porrà sotto la lente di, speriamo, disciplinati gruppi familiari e la loro critica o endorsement resterà per molto sul web.

Si è iniziato l’11 maggio e basta andare sul sito dell’associazione per conoscere i comuni via, via proposti. Ci sono “Premi in palio”.

Prossima tappa di oggi, 16 maggio?

A partire dalle ore 13 di oggi 16 maggio sino al 31 luglio è stata la volta di Carassai. Lo “storicissimo” paesino fra le provincie di Ascoli e Fermo, splendidamente incastonato fra lussureggianti e verdi vallate, una piccola gemma ancora tutta da scoprire.

Regolamento sul sito e pagina Facebook dell’Ass. Borghi Autentici d’Italia e sulla pagina Facebook del Comune di Carassai.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.