CUPRA MARITTIMA – “È la prima Bandiera Blu di questa Amministrazione ma, soprattutto, è la 23° per Cupra Marittima”.

Così il sindaco di Cupra Marittima, Alessio Piersimoni, commenta l’assegnazione del vessillo per il proprio Comune avvenuta il 14 maggio.

Anche per il 2020 Cupra Marittima ha ricevuto l’ambito riconoscimento della Foundation for Environmental Education (Fee). Alla base dell’assegnazione non c’è solo la qualità delle acque di balneazione, certificata dalle analisi svolte negli ultimi anni dall’Agenzia regionale per la Protezione ambientale, ma si guarda anche la gestione ambientale, i servizi e la sicurezza.

Piersimoni continua ringraziando l’ufficio tecnico, “in particolare l’Architetto Lorenzo Picchietti che si è prodigato per la compilazione della richiesta, tutti gli Assessori e i Consiglieri per il loro apporto”.

“È una bandiera che appartiene ad ogni cuprense, è a ciascuno di loro che in particolar modo dedico questo riconoscimento. Stiamo attraversando un periodo molto duro, penso alle attività e famiglie in difficoltà, questa Bandiera è uno stimolo in più perché, nonostante il momento drammatico, nonostante l’incertezza, c’è una certezza su tutte: Cupra Marittima rimane il luogo ideale dove poter trascorrere le proprie vacanze per tradizione, per salubrità dell’ambiente, per spirito di accoglienza, per cultura e tradizione turistica che abbiamo” prosegue il primo cittadino.

“Quando prendemmo la prima Bandiera Blu, nel 1997 – aggiunge il Sindaco – avevo solo sedici anni, ero felice per quel riconoscimento anche se, forse, non ne capivo pienamente l’importanza. Oggi mi rivolgo soprattutto ai più giovani: abbiamo un patrimonio paesaggistico, ambientale e di cultura del turismo sul quale dobbiamo continuare ad investire. Quella turistica rappresenta la principale azienda del nostro paese. Questa assegnazione è un’iniezione di fiducia e positività in vista della prossima stagione balneare, per la quale voglio essere ottimista anche se navighiamo ancora tra norme discordanti”.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.