SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Il Vescovo di San Benedetto del Tronto – Ripatransone – Montalto, monsignor Carlo Bresciani, per rispondere alle gravi emergenze generate dall’epidemia Covid-19, istituisce il Fondo diocesano “Ripartire nella solidarietà. Covid-19”, dotandolo di una somma iniziale di 200 mila euro provenienti dall’8×1000 della Conferenza Episcopale Italiana.

Destinatari del Fondo diocesano “Ripartire nella solidarietà. Covid-19” sono: persone e famiglie in situazione di povertà o difficoltà per la perdita del lavoro a partire dal marzo 2020 e a seguito dell’emergenza Covid-19, che non hanno entrate superiori a: 400 euro al mese se singolo; 700 euro al mese se il nucleo è composto da due componenti; 1.000 euro al mese per più componenti nel nucleo familiare e che non hanno sussidi da altri enti pubblici e privati.

La gestione viene affidata direttamente alla Caritas Diocesana in collaborazione con i parroci e con le Caritas parrocchiali.

Al fondo di solidarietà sono invitati a contribuire tutti i fedeli della Diocesi.

Le offerte potranno pervenire in due modalità:
– con bonifico bancario, avente come beneficiario la Diocesi di San Benedetto del Tronto-Ripatransone-Montalto, con causale: Fondo “Ripartire nella solidarietà. Covid-19”
IBAN: IT 54 L 03075 02200 CC8500834056.
– oppure con assegno bancario da consegnare all’Ufficio amministrativo della Curia diocesana indicando come beneficiario “Diocesi di san Benedetto del Tronto Ripatransone Montalto-Fondo “Ripartire nella solidarietà. Covid-19”.

Benefici fiscali: Le erogazioni liberali effettuate nel corso dell’anno 2020 da persone fisiche, enti non commerciali ed imprese permettono l’accesso ai benefici fiscali come previsto dall’articolo 66 Decreto Legge 17 marzo numero 18, come convertito, con modifiche, dalla legge del 24 aprile numero 27


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.