SAN BENEDETTO DEL TRONTO – I giovani canottieri sambenedettesi non si fermano. Nonostante la chiusura degli impianti sportivi ed in attesa di poter tornare in barca, continuano ad allenarsi a casa sotto la guida del proprio tecnico, Gianni Meo, grazie alle virtual room che la tecnologia web mette a disposizione.

Anche il canottaggio, come per il resto del panorama sportivo nazionale, ha vista stravolta la sua tradizionale attività agonistica.

Nonostante fossero saltati i classici appuntamenti primaverili in acqua, la Federazione Italiana Canottaggio non si è persa d’animo e con grande inventiva ha organizzato sabato 2 e domenica 3 maggio il “Quarantine Indoor Rowing & GBAD Challenge”, primo evento sportivo del suo genere a livello nazionale, cronometrato e svolto rigorosamente in casa. Favolosa anche la risposta delle società e degli atleti: i partecipanti sono stati circa 2000.

Per gli agonisti della Lega Navale Italiana di San Benedetto del Tronto sono arrivati due ori ed un bronzo, ma soprattutto la grande soddisfazione di aver nuovamente portato a gareggiare ben 18 ragazzi tra i 12 ed i 22 anni.

La GBAD Challenge (Gambe, Braccia, Addominali, Dorsali) si è svolta sabato 2 maggio ed ha visto i 2000 concorrenti di tutta Italia sfidarsi virtualmente in 130 serie di finali, ognuna con un massimo di 8 atleti, in un circuito a corpo libero in cui eseguire nel più breve tempo possibile esercizi squat, skip a ginocchia alte, addominali, vogatore, ponte-gluteo, piegamenti sulle braccia.

Per la Lega Navale Italiana di San Benedetto del Tronto ottimi risultati sono arrivati nella categoria Ragazze: ben due ori con Martina De Luca e Giada Guidotti ed un bronzo con Arianna Meo.

Meritevoli di menzione anche gli ottimi piazzamenti nelle rispettive categorie di: Albini Lorenzo 6°, Albini Stefano 4°, Airini Giorgio 6°, Bevilacqua Andrea 5°, Bevilacqua Marco 5°, Capriotti Massimiliano 7°, Fattorelli Francesca 6°, Gazzoli Francesco 6°, Giobbi Lorenzo 6°, Maloni Raffaele 7°, Maloni Giorgia 7°, Spezzaferri Laura 5°, Travaglini Davide 7°; non sono invece riusciti a concludere la prova : Loggi Flavia e Spezzaferri Linda.

Tra l’altro per gli atleti della Lega Navale Italiana di San Benedetto del Tronto non era la prima esperienza “virtuale” in quanto avevano già partecipato ad un’altra gara “GBAD” svoltasi, sempre in modalità a distanza tramite web, il 13 aprile.

La competizione aveva visto il coinvolgimento di atleti di varie regioni italiane: Marche, Friuli Venezia Giulia, Veneto, Emilia Romagna, Abruzzo oltre ad una rappresentativa slovena. Ed anche in quella occasione i ragazzi sambenedettesi si erano distinti consentendo alla Lega Navale di conseguire un eccezionale 8° posto su 29 società sportive partecipanti, grazie agli ori conquistati da Lorenzo Albini, Matteo Marzetti, Linda Spezzaferri, Davide Travaglini, gli argenti di Massimiliano Capriotti, Francesca Fattorelli, Francesco Gazzoli, Giada Guidotti, Gianni Meo e Laura Spezzaferri, i bronzi di Martina De Luca, Chiara Falaschetti, Lorenzo Giobbi ed Andrea Bevilacqua.

Il brillante piazzamento societario era stato reso possibile anche dagli ottimi piazzamenti nelle rispettive categorie degli altri atleti della squadra: Maloni Giorgia 4°, Maloni Raffaele 5°, Loggi Flavia 4°, Meo Arianna 5°, Bevilacqua Marco 4° e Airini Giorgio 5°.

La stagione delle regate in acqua rimane sospesa fino a tutto il mese di agosto. Il miglioramento della situazione generale fa sperare  in una prossima riapertura degli impianti sportivi e nella possibilità di riprendere quanto prima gli allenamenti in acqua, seppur nella consapevolezza che gli stessi non avranno la consueta efficacia dovendosi svolgere su barche singole in luogo delle barche multiple, vista la necessità di rispettare i protocolli di sicurezza al fine di tutelare la salute degli atleti.

 


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.