SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Controlli in Riviera da parte della Capitaneria di Porto.

Nelle prime ore dell’8 maggio il nucleo operativo della Guardia Costiera di San Benedetto del Tronto ha condotto una serie di controlli in materia di pesca. E’ stato verificato in particolare il rispetto delle norme poste a tutela del consumatore finale, per la garantire la tracciabilità e la rintracciabilità delle specie ittiche poste in commercio, nonché la regolarità delle attrezzature utilizzate per la pesca.

Nel corso della attività, sono stati sequestrati 100 metri di rete da posta, calata lungo il litorale sambenedettese in zona vietata (meno di 500 metri dalla costa) e non correttamente segnalata. Inoltre, sono stati posti sotto sequestro amministrativo 17 chili di vongole abbandonate in area portuale.

Il prodotto ittico sequestrato, constatato vivo e non compromesso, è stato rigettato in mare mediante le unità della Guardia Costiera.

“L’attività di vigilanza della Guardia Costiera di San Benedetto del Tronto continuerà a rimanere alta anche nei prossimi giorni, a garanzia della qualità dei prodotti che arriveranno sulle tavole della cittadinanza ed a tutela della risorsa ittica” si legge in una nota diffusa dalla Capitaneria di Porto.


Copyright © 2021 Riviera Oggi, riproduzione riservata.