GROTTAMMARE – “Cari amici, cari concittadini, ci avviciniamo alla data del 4 maggio, giorno previsto dal Governo per l’inizio della Fase 2″.

Si apre così la nota del sindaco di Grottammare, Enrico Piergallini, il 30 aprile: “Nelle prossime ore, su questa pagina, vi aggiorneremo sui principali progetti che hanno caratterizzato la Fase 1 e soprattutto sulle novità introdotte dalla Fase 2. Come voi tutti già sapete, si tratta di una parziale apertura della nazione. Come un organismo in convalescenza, dovremo essere capaci di affrontare questa nuova fase con estrema prudenza e altissimo senso di responsabilità”.

Il primo cittadino aggiunge:” Le cautele che abbiamo imparato ad adottare in questi mesi non solo dovranno essere mantenute, ma dovranno essere potenziate. Molto dipenderà insomma dal nostro comportamento. Dobbiamo tutti essere consapevoli di un fatto: il rischio di contagio ancora è presente sul territorio nazionale. Pertanto per tutelare la nostra salute e quella delle persone intorno a noi dovremo essere molto scrupolosi. Un errore in tal senso potrebbe far ritornare il paese al punto di partenza, buttando all’aria tutti gli sforzi e i sacrifici compiuti fino ad ora”.

Piergallini prosegue: “Molti sono ancora i dubbi su ciò che sarà consentito e ciò che sarà proibito in questa seconda fase. Stiamo attendendo tutti delle indicazioni più puntuali dal Governo e dai singoli Ministeri, soprattutto la pubblicazione di specifiche circolari e Faq ufficiali che interpretino il Decreto del Presidente del Consiglio. Le condividerò con voi non appena saranno disponibili. È vero: anche a me sembra sempre tutto molto ingarbugliato e complesso. Ma una situazione complicata e inedita come questa, purtroppo, impone azioni e risposte inevitabilmente complesse”.

Il sindaco di Grottammare parla anche dei contagiati in città: “I dati ufficiali sono molto tranquillizzanti, per questo dobbiamo essere capaci di mantenerli tali. È sceso, infatti, a 9 il numero dei nostri concittadini in regime di isolamento domiciliare obbligatorio. Si riducono, invece, a 8 i casi di grottammaresi positivi al tampone Covid-19. Questi, dicevo, i dati ufficiali”.

Il primo cittadino dichiara: “Ufficiosamente abbiamo notizie ancora più confortanti. Sappiamo infatti che già 3 concittadini annoverati ancora tra i casi positivi, hanno già ricevuto l’esito negativo dei tamponi di verifica, hanno cioè già superato la malattia. Ci uniamo tutti alla loro felicità e a quella dei loro familiari, così come auguriamo ai nostri 5 concittadini che ancora stanno affrontando il virus di ricevere al più presto la conferma della completa vittoria sulla malattia”.

Piergallini raccomanda: “Non dobbiamo abbassare le difese, ma possiamo tirare un respiro di sollievo. Facciamo il massimo, tutti insieme, come una vera comunità, per mantenere questa situazione. Ne gioverà prima di tutto la nostra salute. Ne gioverà, di conseguenza, anche la nostra ripartenza economica”.


Copyright © 2021 Riviera Oggi, riproduzione riservata.