TERAMO – Una App per salvare la stagione balneare degli abruzzesi che, per l’assessore regionale al Turismo Mauro Febbo può iniziare il 1° giugno.

“La Regione Abruzzo ha predisposto un piano che consentirà ai cittadini di frequentare le spiagge libere nel rispetto del distanziamento sociale come impongono le norme anti contagio da Covid-19” afferma l’assessore.

Per andare al mare anche in spiaggia libera ci si dovrà quindi prenotare “attraverso una piattaforma digitale gestita dalla Regione in collaborazione con i titolari degli stabilimenti balneari – spiega Febbo – Le spiagge libere saranno attrezzate con ombrelloni, lettini e sdraio e per accedervi sarà necessario prenotarsi. Il costo, a prezzo calmierato – sottolinea l’assessore – sarà a carico della Regione che lo concorderà con i balneari”.

Sulla data del 1° giugno “l’ultima parola spetta al governo, ma noi saremo pronti. Già si stanno sistemando gli stabilimenti”. Che dovranno rinunciare, però, a una fetta di ombrelloni: “Stimiamo che sarà necessaria una riduzione di circa il 30-35% dei posti.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.