ACQUAVIVA PICENA – Pensavano, evidentemente, di farla franca ed eludere i provvedimenti emanati per contrastare il contagio del Coronavirus ma così non è stato.

Ad Acquaviva Picena, il 26 aprile, era stato organizzato una sorta di pranzo/barbecue in strada con diversi partecipanti, violando così il divieto di assembramento come previsto dalle norme vigenti.

I carabinieri, venuti a conoscenza di ciò che stava accadendo, si sono recati immediatamente sul posto. All’arrivo dei militari si è verificato un fuggi fuggi generale ma in sei sono stati fermati, identificati e sanzionati per aver infranto le norme anti-Covid.

Le persone che sono fuggite sarebbero comunque prossime all’identificazione dato che i carabinieri stanno visionando dei filmati girati sul “luogo del misfatto”, alcuni pubblicati pure sui Social Network.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.