SAN BENEDETTO DEL TRONTO – La Sezione Provinciale di Teramo della Fipsas, punto di riferimento del mondo della pesca sportiva in provincia (con 20 società affiliate e circa 600 tesserati), si è fatta promotrice tra gli iscritti, di una raccolta fondi da destinare agli enti no-profit che tanto impegno stanno profondendo in questo periodo.

L’appello ha raccolto un’ottima adesione, anche considerato il particolare momento di difficoltà economica che tutti stanno vivendo.

Hanno infatti risposto la Pescatori Mare Adriatico, la APSD San Benedetto, la Tecnolenza Adriatica, la Martin Alba, l’Ente Nazionale Sordi e la Teramo Spinning, che hanno raccolto tra i propri tesserati la somma di 1535 euro.

Tali somme sono state destinate a tre enti no profit operanti in provincia di Teramo e, nello specifico, la Croce Rossa e la Protezione Civile (tramite il COC del Comune di Teramo) e “L’Associazione per i diritti degli Anziani di Teramo”.

Il presidente, Renato D’Alessio, nel porre l’accento sulla sensibilità dimostrata ancora una volta dagli iscritti, si augura che l’aiuto, seppur modesto, possa rappresentare un sostegno per gli enti che in queste settimane sono in prima linea nell’emergenza Covid-19.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.