SAN BENEDETTO – La scomparsa di Quinto Fazzini, padre del giornalista Carlo, ha molto addolorato le redazioni di Riviera Oggi e Piceno Oggi. Carlo è infatti è da alcuni anni parte integrante della nostra “famiglia”, un giovane molto preparato e disponibile per più settori dei nostri giornali. Dalla politica, alla cultura, allo sport.

Sapevamo della malattia del padre al quale è stato sempre vicino, specialmente da un anno ad oggi. Ci soffriva molto e spesso, quando lo vedevo stressato, gli dicevo di pensare innanzitutto alla sua famiglia e che poteva fare a meno di impegnarsi per il giornale. Lui candidamente mi rispondeva che passare qualche ora fuori casa gli faceva bene. Parole che facevano intravvedere una grandissima sofferenza alla quale cercava di evadere quando era possibile.

Aveva grande stima di suo padre, me ne parlava ogni tanto con serenità ma anche con la consapevolezza che era un uomo buono che aveva subìto, nel suo lavoro di farmacista, tanti torti ai quali aveva sempre reagito con dignità e forza d’animo. Lo ammirava anche per questo.

Le mie condoglianze personali e quelle di tutta la redazione alla mamma, alla sorella, alla sua anziana nonna e a tutti gli altri parenti.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.