SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Una serie di proposte per aiutare il commercio sambenedettese in un momento molto difficile sono state formalizzate lunedì 20 aprile al Tavolo del Turismo promosso dall’amministrazione comunale.

Le proposte, che presentiamo di seguito, sono state elaborate da Pd’A Shopping Center (Davide Portelli), Movimento Spontaneo “Salviamo il Commercio” (Pietro Canducci) e Associazione San Benedetto da Vivere (Danilo Ottaviani).

***

PROPOSTE OPERATIVE 

PARCHEGGI: Commercianti ed Artigiani capiscono perfettamente la necessità di mantenere il pagamento dei parcheggi blu e allo stesso tempo chiedono per il Lungomare di prevedere fasce orarie o giorni con park gratuiti (Estate) mentre per le altre zone della città con forte incidenza commerciale  (centro città ad esempio, porto d’ascoli, etc) le giornate di Sabato e Domenica Gratuite e durante la settimana che sia gratuito dalle 17 in poi (Tutto l’anno)

In questo discorso si inserisce anche la Zona a Traffico Limitato del Paese Alto da modulare con ingressi liberi in alcuni giorni e fasce orarie con l’obiettivo – attraverso anche inziative e/o eventi pianificati – di far diventare il Paese Alto un punto di riferimento per residenti e turisti come lo è oggi il Borgo di Grottammare.

NUOVE APERTURE: Commercianti ed artigiani chiedono di bloccare – fino al 31/12/2020 – il rilascio di autorizzazioni a nuove aperture

CONVENZIONI: Si propone alla nostra Amministrazione, anche e soprattutto con l’ausilio delle Associazioni di Categoria e tramite appositi bandi, la selezione dei fornitori con il miglior rapporto qualità prezzo: ci riferiamo a tutte le spese che le categorie dovranno sostenere per la fase 2 (sanificazione, pulizia giornaliera,  gel disinfettanti, guanti, sorveglianza etc etc). Questa operazione garantirebbe le piccole aziende sulla qualità del servizio, sulla trasparenza dell’operatore scelto e le metterebbe al riparo da eventuali tentativi di sciacallaggio che potrebbero trasformarsi in un ulteriore e danno spreco di denaro

TASK FORCE: Creazione di una task force composta da esperti di marketing e comunicazione, marketing turistico, social media, creativi per strutturare la ripartenza ed il riposizionamento della città in questa nuova era. 

CAMPAGNA PUBBLICITARIA: per la fase 2 studiare una campagna pubblicitaria per promuovere la nostra città e le sue bellezze e il suo commercio mirata ai cittadini della nostra Regione e a quelli delle regioni più vicine /Abruzzo e Umbria). Naturalmente sempre che sia previsto che questi ultimi possano spostarsi fuori regione.

CONFRONTO: Commercianti ed Artigiani propongono di stabilire un confronto costante (almeno ogni 15 giorni) con le amministrazioni e le associazioni in modo da valutare l’andamento delle misure intraprese e studiare nuovi piani.

Pensiamo, infatti, che la programmazione di lungo periodo sia fondamentale, come sia fondamentale valutare prima cosa può succedere da qui a sei mesi e cercare di prepararsi (tutti) alle eventualità che dovremo affrontare in modo tale da non offrire il fianco e non farci trovare impreparati.

Noi siamo abituati a guardare avanti nel gestire le nostre aziende, oggi è ancor più importante farlo e farlo insieme perché nessuno si salva da solo.

AFFITTI: La nostra proposta è quella di firmare un protocollo d’intesa per ridurre il costo degli affitti, rimodulare i contratti: bisogna percorrere la strada della rinegoziazione concordata con l’aiuto di Comuni e della Regione. Bisogna attivare un tavolo di concertazione con tutte le associazioni per definire tempi e modi degli accordi di rinegoziazione dei canoni di locazione.

Campagna di comunicazione ad hoc sui media locali per sensibilizzare i proprietari della mura a venire incontro alle richieste degli affittuari.

SANIFICAZIONE: Commercianti ed artigiani propongono un contributo per la sanificazione dei locali che dovranno effettuare all’apertura

SUOLO PUBBLICO: Fruizione di maggiore suolo pubblico senza ulteriori aggravi di costi e con autorizzazione più veloci, almeno fino al 31/10/2020. Si chiede altresì che siano stilate regole e controlli in merito al rispetto delle stesse

PEDONALIZZAZIONE: (collegata al SUOLO PUBBLICO) Si propone la pedonalizzazione delle zone della città a più alta densità commerciale in date appositamente individuate anche per permettere a chi normalmente non ha la possibilità di usufruire del suolo pubblico lo possa fare in queste specifiche occasioni

FONDI EVENTI ESTIVI ANNULLATI: uso di tali fondi per iniziative a favore del commercio cittadino, contributi ai commercianti, recupero denari relativi a pagamenti di tasse locali

SALDI: Posticipare e regolamentare in maniera omogenea i saldi stagionali spostandoli a metà Agosto per sopperire alle mancate vendite dei mesi di chiusura obbligatoria

INVITO ALL’ACQUISTO: Campagna promozionale d’invito all’acquisto nei negozi della città

 


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.