GROTTAMMARE – Si è svolto nei giorni scorsi il primo trattamento fitosanitario sulle palme del lungomare e di piazza Alighieri a Grottammare.

L’intervento è stato eseguito nelle ore notturne dalla ditta specializzata Nico Green di Tortoreto, in passato già partner del comune di Grottammare nella lotta al Punteruolo rosso responsabile della morìa di centinaia di esemplari, anche storici, della Riviera delle palme. Costo a carico del Comune 3.100 euro + iva. 

A questo primo trattamento, previsto nell’ambito del Piano annuale di prevenzione antipunteruolo   rosso, ne seguiranno altri due nei mesi di settembre e novembre.  

Le palme da trattare sono circa 300, appartenenti alla specie “Phoenix canariensis”. Nei primi anni di infestazione – 2009/2012 – la media delle palme attaccate era di 70 alberi all’anno. Con la messa a punto di un protocollo di prevenzione basato su trattamenti periodici, però, il dato è sensibilmente diminuito come riscontrabile nel riepilogo in calce. 

I trattamenti preventivi  riescono a bloccare la diffusione del Punteruolo rosso perché lo colpiscono  durante la fase larvale. E’ in questo momento del ciclo vitale, infatti, che il coleottero procura i danni maggiori alla pianta: le larve crescono nutrendosi del “cuore” della palma, privando così l’albero degli elementi essenziali per vivere.

ANNO             PALME ATTACCATE

2009                87

2010                83

2011                72

2012                61

2013                44

2014                48

2015                  8

2016                  5

2017                  4

2018                18

2019                  3


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.